Ascolta questo articolo

Chi l’avrebbe mai detto? Chi avrebbe mai pensato che proprio un leghista, il Sindaco Gualtiero Mazzi, avrebbe osato l’inosabile? E’ cosa infatti nota che, oltre a consigli vari sull’utilizzo ‘improprio’ del tricolore, uno dei punti fissi del folklore leghista è proprio una certa insofferenza verso la nazionale italiana di calcio.

 

Come dimenticare, ad esempio, che proprio due anni fa, il 13 giugno 2010, Mondiali in Sudafrica, nel corso della partita degli Azzurri contro il Paraguay su Radio Padania era letteralmente esplosa la gioia al gol del centrale sudamericano Antolin Alcaraz. “Abbiamo fatto gol! Grazie a Cannavaro – aveva urlato il conduttore Roberto Ortelli – che si è fatto sovrastare dal paraguayano”.



O come dimenticare l’europarlamentare della Lega Nord, Matteo Salvini, che sempre nel giugno del 2010 andava all’attacco degli Azzurri dopo l’uscita dai Mondiali: “Se contro la Slovacchia avesse giocato la mitica nazionale padana avrebbero certamente vinto e fatto una figura migliore”?

 

Oppure come non ricordare, ancora durante i Mondiali in Sudafrica, quanto disse l’ormai mitico Renzo Bossi, il più giovane Consigliere regionale mai eletto in Lombardia? Intervistato da Vanity Fair il giovane Bossi annunciò che non avrebbe fatto il tifo per gli azzurri. Seguirà gli azzurri al Mondiale di Sudafrica?, gli chiese il settimanale “No, non tifo Italia”. Non si sente italiano? “Bisogna intendersi su che cosa significa essere italiano. Il tricolore, per me, identifica un sentimento di cinquant’anni fa”. Conosce l’Italia meridionale? “Mai sceso a Sud di Roma”.



Evidentemente tutto passato, almeno a Sona. Domani infatti era in calendario, con tanto di manifesti affissi per le frazioni e avviso sul sito del Comune, una seduta fiume del Consiglio Comunale, con all’ordine del giorno, tra le altre cose, l’approvazione del Bilancio di previsione 2012, la definizione delle aliquote IMU e la determinazione dell’IRPEF, che il Sindaco vuole raddoppiare.

 

Vedi però la sorte cieca e bara: giovedì sera gioca la nazionale. Ma non quella Padana, gioca solo la Nazionale italiana. Quindi nessun problema, verrebbe da pensare.

 

Ed invece cosa ti combina inaspettatamente il Sindaco di stretta osservanza  leghista Gualtiero Mazzi? Dopo febbrili e concitati contatti con la sua Giunta, e con i capogruppo di maggioranza e di minoranza, decide di tenere domani sera solo una seduta simbolica, una mezz’oretta di gran carriera, e di rimandare il tutto a venerdì dalle ore 18.

 

Così da potersi fiondare pure lui – e chissà cosa ne direbbero Radio Padania, Renzo Bossi e Salvini – a tifare Azzurri. Forza Italia quindi. Domani sera anche a Sona saremo tutti ma proprio tutti davanti alla televisione. Sindaco Mazzi compreso.