“Navigare sicuri”, un seminario a Lugagnano

Anche a seguito dei recenti episodi verificatisi presso le Medie di Lugagnano, la scuola in collaborazione con il Comune di Sona organizza un seminario sui pericoli ed i problemi di internet. Il convegno è dedicato agli alunni delle classi seconde e terze medie e ai loro genitori.



Tema del seminario, che si terrà sabato prossimo 26 maggio dalle ore 10 alle ore 12 presso la sala parrocchiale di Lugagnano, è “Navigare… sicuri. Social network, web, reti”.



“Il computer – spiega la Dirigente Scolastica Dottoressa Cattaneo – è entrato a far parte delle nostre famiglie con una facilità che, solo pochi anni fa, non ci saremmo aspettati. È naturale, quindi, che anche i più giovani se ne siano appropriati, desiderosi di imparare e giocare con questo oggetto ricco di colori, immagini, suoni e animazioni. Internet rappresenta una straordinaria opportunità di informazione, apprendimento, svago e comunicazione. Come ogni mezzo, oltre ai vantaggi, ha anche dei difetti: violenza, razzismo, pornografia, pedofili in agguato dietro chat, forum apparentemente innocui o linee telefoniche a pagamento celate dietro siti Web”.



“È necessario – prosegue la dirigente – che i genitori ne sappiano di più sui meccanismi di Internet e sulla attrattiva che esercita sugli adolescenti. Così come i genitori scelgono i libri che compongono la biblioteca dei propri figli, approvano i contenuti che ritengono idonei per loro, ugualmente è giusto fare per Internet: visitare i siti, valutarne i contenuti e successivamente consentire ai ragazzi l’esplorazione. I genitori, confrontandosi con questa nuova tecnologia, possono dare indicazioni ai propri figli dei pericoli potenziali che si nascondono In Rete. È necessario parlare con franchezza ai ragazzi e lo si può fare solo se coscienti del funzionamento. Così come ognuno dà ai propri figli delle regole su come dovrebbero comportarsi con gli estranei; su quali spettacoli televisivi, film e video guardare, in quali negozi entrare, quanto lontano da casa andare, allo stesso modo è importante stabilire regole per l’uso di Internet. Occorre anche assicurarsi che esplorare il Web non prenda il posto dei compiti, delle attività sociali o di altri importanti interessi”.

 

L’incontro vedrà la partecipazione dei Carabinieri, dei Rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Territoriale 12 di Verona, e sarà tenuto dai Rappresentanti della Polizia Postale di Verona. La Polizia Postale e delle Comunicazioni promuove con impegno progetti sull’educazione alla legalità e sull’esplorazione sicura del Web da parte dei minori. La Dirigente raccomanda fortemente la partecipazione delle famiglie.

 

Articolo precedenteCompleanno al Club Enologico
Articolo successivoCinquant’anni di AVIS Lugagnano
Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è tra i fondatori del Baco, di cui è Direttore Responsabile. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nel tempo libero suona (male) la batteria.