“Mettete in sicurezza via Beccarie”

I residenti di Via Beccarie, Corte Beccarie, Via San Francesco, Via Messedaglia, Via Salazzari, Via Coppi, Via Zanella, Via de Amicis e via Carducci a Lugagnano iniziano una raccolta firme per chiedere attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale.

 

Nella petizione, indirizzata al Sindaco Gualtiero Mazzi, al Vicesindaco Vittorio Caliari, all’Assessore alla viabilità e alle manutenzioni Ernesto Vantini, al Comandante della Polizia Locale Roberto Mori, al responsabile dei lavori pubblici del Comune Massimo Vincenzi e a tutti gli Assessori e i Consiglieri, i cittadini si sono nuovamente attivati per richiedere interventi già segnalati.

 

Ecco il testo della petizione che verrà depositata in Comune, assieme a tutte le firme, nei prossimi giorni.

 

Con la presente il libero comitato che si era riunito spontaneamente tra i cittadini di Via Beccarie, Corte Beccarie, Via San Francesco, Via Messedaglia, Via Salazzari, Via Coppi, Via Zanella e Via de Amicis (Lugagnano) nell’autunno del 2010 per segnalare all’amministrazione di Sona in fase realizzativa dei lavori eseguiti su via Beccarie alcuni accorgimenti e migliorie solo in parte accolti dall’amministrazione comunale, interviene nuovamente per sollecitare e richiedere all’amministrazione comunale di Sona alcuni interventi di seguito elencati e per altro già segnalati e oggetto di discussione anche del consiglio comunale del 21 ottobre 2010:

1. di operare per la messa in sicurezza della pista ciclo-pedonale, intervenendo posizionando paletti in ferro o qualsiasi altra soluzione di tutela;

2. di spostare più vicino ai ponti dell’autostrada il dissuasore di velocità attualmente posto vicino alla rotonda e di attivare entrambi gli autovelox fin da subito, impedendo così che le auto provenienti da Verona continuino a sfrecciare a velocità sostenuta rendendo pertanto la via pericolosa soprattutto per i bambini; il problema è che traffico in certe ore di punta è aumentato e la situazione per i pedoni e ciclisti è peggiorata in termini di sicurezza;

3. di provvedere a risegnalare le strisce pedonali che a meno di due anni dalla realizzazione dei lavori si stanno già consumando;

4. di verificare gli sviluppi e i tempi per la realizzazione del prolungamento della pista ciclabile di raccordo con la nuova strada che verrà costruita con la lottizzazione Orione permettendo la circolazione in sicurezza di pedoni e biciclette da e verso il centro paese alla zone di via Beccarie, Via Messedaglia e Via De Amicis.