Mercoledì un incontro in Università: “I nuovi confini dell’Europa”

Nel giro di pochi mesi, la parola “Schengen” è entrata di forza nel vocabolario quotidiano di tg e giornali. Ma sappiamo davvero cosa vuol dire, cosa implicano questi accordi? Non è forse opportuno fermarsi a riflettere? Open Your Mind, ESN Verona, Aegee Verona e “Universitari per la Federazione europea” hanno ritenuto di sì.

Questi gruppi organizzano, quindi, mercoledì 11 maggio, alle ore 21, nell’aula “Gino Tessari” dell’edificio dell’università Ca’ Vignal 2 (Strada Le Grazie, 15), l’incontro “I nuovi confini dell’Europa”.

Relatrice sarà la dottoressa Caterina Fratea, assegnista di ricerca dell’ateneo veronese in diritto europeo. Schengen al centro del dibattito, dunque, ma non solo: l’incontro servirà più in generale per promuovere la discussione su quale possa essere il futuro dell’Europa e dei suoi Stati. Nient’affatto temi distanti; sono anzi questioni che toccano da vicino giovani e meno giovani.

L’evento è a partecipazione libera e organizzato con il contributo dell’università. Ampio spazio sarà lasciato agli interventi dal pubblico dopo il contributo della dottoressa Fratea.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews