“Mentre correvo a Caselle mi hanno spaccato il finestrino”, brutta avventura per un Lugagnanese

“Vi chiedo la cortesia di dare notizia di quanto mi è accaduto, in maniera che tutti stiano attenti”. Ci indica così Paolo, un nostro lettore che risiede a Lugagnano, contattando la redazione del Baco a seguito di uno spiacevole episodio che lo ha visto vittima.

Ieri mercoledì 19 luglio, nel pomeriggio, Paolo si è recato presso il percorso della salute di Caselle, molto apprezzato ed utilizzato anche da podisti di Lugagnano.

Al termine della corsa, verso le 17.45, Paolo torna alla sua macchina che aveva lasciato nel parcheggio del cimitero, e ha la bruttissima sorpresa di trovare il finestrino piccolo dalla parte del guidatore sfondato (nella foto).

Subito chiede ad un signore che aveva appena parcheggiato lì accanto se ha visto qualcosa o qualcuno, ma questo essendo arrivato da poco non ha notato nulla.

Fortunatamente oltre al danno al vetro non vi è stato nessun furto di quanto presente nell’automobile. Probabilmente chi ha sfondato il finestrino è stato poi spaventato dall’arrivo di qualcuno e si è allontanato.

“Mi auguro che ora – prosegue Paolo – la Polizia Locale vigili maggiormente su quel parcheggio, per evitare che chi si ferma per fare una corsa, o per una visita al cimitero, subisca i miei stessi danni”.