“Meno costi per la politica a Sona”, una mozione dell’opposizione

Giovanni Forlin, nuovo Segretario del PD di Sona

La Lista Civica L’Incontro – con una mozione a firma dei consiglieri Gianluigi Mazzi, Marco Aldrighetti, Mirko Ambrosi, Gianmichele Bianco, Renato Farina e Giovanni Forlin (nella foto) – invita il sindaco, la giunta e tutto il consiglio Comunale di Sona ad adoperarsi per ridurre i compensi e le indennità di carica dei membri dei consigli di amministrazione di tutti gli enti e le aziende direttamente o indirettamente collegate al Comune di Sona.

Tale provvedimento va adottato considerando – si legge nella mozione – “il periodo di crisi economica globale che sta coinvolgendo il nostro Paese, i provvedimenti finalizzati alla riduzione della spesa pubblica posti in essere dai Governi che si sono succeduti in questi ultimi anni, che dovrebbero essere spunto ed esempio anche per questa Amministrazione Comunale e tenuto conto che nella passata amministrazione il signor Vittorio Caliari ricopriva contemporaneamente il ruolo di Consigliere Comunale e di membro del Consiglio di Amministrazione della società Acque Vive e che grazie a questa doppia carica si aveva il vantaggio, in sede di Consiglio Comunale, di avere sempre un referente informato e a conoscenza sia delle attività svolte dalla società Acque Vive sia di quelle in programma per i mesi successivi”.

Per tali motivi i consiglieri de L’Incontro invitano il consiglio Comunale ad impegnare il sindaco e la giunta “ad attivarsi – si legge sempre nella mozione – per riesaminare e riparametrare, in diminuzione, i compensi e le indennità di carica dei membri dei Consigli di Amministrazione di tutti gli Enti e le Aziende controllate, partecipate, o comunque direttamente o indirettamente collegate al Comune di Sona, adottando a tal fine, in tempi brevi, i necessari provvedimenti al fine di contenere i costi della politica”.

L’Incontro chiede inoltre che “il compenso dei consiglieri dei Consigli di Amministrazione degli Enti e delle Aziende controllate vengano trasformati da compensi mensili a gettoni presenza agli stessi consigli, così come accade per i Consiglieri Comunali” e che venga nominato “quale membro del consiglio di amministrazione della società Acque Vive uno dei consiglieri comunali del Comune di Sona”. Tutti questi provvedimenti è auspicabile che vengano posti in essere – si chiede nella mozione – “entro il 30 giugno 2010”.