Ascolta questo articolo

Ad un mese dal crollo che lo scorso 21 febbraio ha interessato la materna comunale di Lugagnano, con un pezzo di intonaco che è cascato in testa a due bambine (vedi i servizi del Baco 1234567), la scuola della frazione torna ad essere sicura e quindi utilizzabile da bambini ed insegnanti, che presto, la data è fissata per lunedì 24 marzo, riprenderanno possesso delle loro aule. In queste settimane i bambini sono infatti stati ospitati dalla materna parrocchiale don Fracasso, con un bell’esempio di collaborazione e solidarietà tra istituti e tra genitori.

 

“Nella parte della struttura che ospita la materna – ha dichiarato il Sindaco Gianluigi Mazzi – è stato realizzato un controsoffitto di contenimento, mentre nella parte della struttura che ospita la primaria i lavori sono consistiti nel rifacimento dell’intonaco. Presto, a titolo di garanzia, renderemo pubbliche le certificazioni di quanto è stato fatto, per tener fede all’impegno preso con le famiglie. Inoltre, abbiamo effettuato degli interventi manutentivi: abbiamo bloccato alcune infiltrazioni di acqua e abbiamo ritinteggiato le pareti. Il presidente del consiglio Matteo Renzi ha invitato i Comuni a segnalare le loro esigenze in materia di edilizia scolastica, con riferimento ad un edificio particolare. Per quanto riguarda un eventuale intervento manutentivo, noi abbiamo pensato di indicare la Pellico di Lugagnano. Per quanto riguarda un’eventuale nuova struttura, per noi l’obiettivo primario sarebbe quello di costruire una nuova scuola per le elementari e la materna nel plesso della Frank. Entro l’estate poi – indica Mazzi – interverremo sulla copertura di villa Romani, che ospita la materna di Sona, e sul tetto della palestra delle medie Virgilio”. 

 

Da aggiungere che mentre il Comune ha già provveduto a ritinteggiare di bianco le aule, le pareti colorate (ogni aula è identificata da un colore diverso) verranno dipinte da un gruppo di genitori che volontariamente si sono offerti di farlo, utilizzando colore fornito dal Comune. Una comunità solidale e che si aiuta.