Martedì a Sona la corsa ciclistica “54° Gran Premio di San Luigi”. Chi sarà il nuovo Pancera?

Martedì 5 settembre a Sona capoluogo si svolge la gara ciclistica “54° Gran Premio di San Luigi”, corsa riservata ai dilettanti under 23 (nella foto un momento della gara degli scorsi anni).

L’attesissimo evento (fra i più importanti nell’ambito della Sagra Parrocchiale di Sona in corso in questi giorni) è stato organizzato dalla “Associazione Ciclistica di Sona” e dalla “ASD Bruno Gaiga C.A.M.P.I.”, con il patrocinio del Comune di Sona, della F.C.I. e del CONI.

La partenza avverrà, come da tradizione, in piazza Vittoria alle ore 14,30. Il percorso (ben 120 chilometri!) si snoderà fra Sona centro, località Valle e Bosco, San Giorgio in Salici. Al primo classificato verrà assegnata una medaglia d’oro, un riconoscimento prestigioso se si considera che la gara “Gran Premio san Luigi” è fra le più importanti nel Veneto per il settore giovanile.

L’auspicio è che fra questi giovani in gara possa un giorno emergere un campione, magari delle nostre parti. Come fu il grande ciclista Giuseppe Pancera (1899-1977), nativo di San Giorgio in Salici.

Le sue imprese sportive, condotte in Italia e all’estero negli anni ‘20 e ‘30, sanno di leggenda. Coloro che volessero conoscerlo meglio o, non avendone mai sentito parlare, desiderassero scoprirlo, proponiamo il documento da scaricare gratuitamente cliccando sul pulsante qui sotto: una storia fatta di immagini cha sanno di fatica, sudore e strade polverose.