Maltempo a Sona: alberi caduti, un canale esondato e molti danni

La vera e propria bomba d’acqua che ha investito il nostro Comune attorno alle 16 di oggi ha fatto danni su tutto il territorio. Un albero è stato sradicato sulla strada provinciale 11, creando parecchi rallentamenti al traffico. Due alberi sono caduti sulla salita che porta a Sona, uno dei quali a Villa Eire. Alberi sono caduti anche a San Giorgio e Palazzolo.

 

Il danno più grosso si è registrato probabilmente a San Giorgio in Salici, dove a causa della straordinaria precipitazione d’acqua, ben oltre il limite gestibile, il canale di irrigazione che attraversa la ferrovia è esondato, allagando i campi circostanti.

 

Per la forza dell’acqua e poi crollato un muro – da poco ristrutturato – in via Cason sempre a San Giorgio, ora la strada è chiusa. Si contano poi tante cantine allagate, rami in mezzo alle strade, aree impraticabili. Ad essere colpiti dalla forza della tempesta soprattutto Sona, Palazzolo e San Giorgio, meno danni a Lugagnano.

 

Il Sindaco Gianluigi Mazzi, contattato dal Baco, spiega che “ci siamo subito attivati con la nostra polizia locale, con la protezione civile e con il personale del Comune per intervenire in ogni situazione. Io stesso mi sono recato di persona a San Giorgio e a Sona per verificare la situazione. I danni sono rilevanti, e già prevediamo la necessità di alcuni interventi di ripristino. Però la struttura di supporto in caso di emergenze si è attivata bene ed efficacemente, soprattutto considerando come sia stata del tutto eccezionale la perturbazione che ha colpito Sona”.

 

 

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews