Maltempo a Sona: alberi caduti, un canale esondato e molti danni

Ascolta questo articolo

La vera e propria bomba d’acqua che ha investito il nostro Comune attorno alle 16 di oggi ha fatto danni su tutto il territorio. Un albero è stato sradicato sulla strada provinciale 11, creando parecchi rallentamenti al traffico. Due alberi sono caduti sulla salita che porta a Sona, uno dei quali a Villa Eire. Alberi sono caduti anche a San Giorgio e Palazzolo.

 

Il danno più grosso si è registrato probabilmente a San Giorgio in Salici, dove a causa della straordinaria precipitazione d’acqua, ben oltre il limite gestibile, il canale di irrigazione che attraversa la ferrovia è esondato, allagando i campi circostanti.

 

Per la forza dell’acqua e poi crollato un muro – da poco ristrutturato – in via Cason sempre a San Giorgio, ora la strada è chiusa. Si contano poi tante cantine allagate, rami in mezzo alle strade, aree impraticabili. Ad essere colpiti dalla forza della tempesta soprattutto Sona, Palazzolo e San Giorgio, meno danni a Lugagnano.

 

Il Sindaco Gianluigi Mazzi, contattato dal Baco, spiega che “ci siamo subito attivati con la nostra polizia locale, con la protezione civile e con il personale del Comune per intervenire in ogni situazione. Io stesso mi sono recato di persona a San Giorgio e a Sona per verificare la situazione. I danni sono rilevanti, e già prevediamo la necessità di alcuni interventi di ripristino. Però la struttura di supporto in caso di emergenze si è attivata bene ed efficacemente, soprattutto considerando come sia stata del tutto eccezionale la perturbazione che ha colpito Sona”.