Maltempo, a Bussolengo si è allagata la biblioteca e a Sona sono esondati due progni

La pioggia incessante e violenta che da ieri sta flagellando anche il veronese sta creando grossi danni, soprattutto nel sud e nell’est della provincia. Quelle che hanno investito il nostro territorio sono precipitazioni veramente eccezionali se si considera che in alcune zone sono caduti fino a 230 millimetri di pioggia in 24 ore, quando la piovosità media dell’intero maggio è a Verona di circa 85 millimetri. Tanto che presidente della regione Luca Zaia ha dichiarato lo Stato di Emergenza.

“Rispetto ad altri Comuni, qui a Sona le cose sono andate abbastanza bene – spiega al Baco il sindaco Gianfranco Dalla Valentina . Abbiamo registrato qualche scantinato allagato ma, in compenso, i sottopassi che per anni hanno rappresentato un punto critico al verificarsi di grandi piogge sono invece perfettamente transitabili. Comunque, abbiamo in strada e operativa la squadra di Protezione Civile, dotata di pompe per intervenire in caso di allagamenti”.

Sempre nel Comune di Sona si registra l’esondazione di un progno in località Guastalla di San Giorgio in Salici, con l’acqua che per un paio d’ore ha invaso la strada. Alcuni chiusini si sono alzati per la pressione dell’acqua ed una macchina si è incidentata su un chiusino saltato. Fortunatamente senza danni per la conducente. A Palazzolo, invece, èl esondato il progno della Pissarola (nella foto). Sul posto sono intervenuti gli operai del Consorzio di Bonifica Veronese.

Problemi si sono registrati anche a Bussolengo, dove a causa della quantità di pioggia caduta si è allagata la biblioteca comunale. Protezione civile e vigili del fuoco sono comunque al lavoro per risolvere la situazione.

Qualche problema di allagamento ha investito anche l’abitato di Sommacampagna, mentre attorno alle 19 Villafranca è stata colpita da una violenta grandinata.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews