Madonna di Monte, anche il Fondo per l’Ambiente Italiano lo inserisce tra “I luoghi del cuore”

Ascolta questo articolo

In questi giorni nei quali è tornata di attualità la questione del restauro e del recupero del Santuario di Madonna di Monte, anche il FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano supporta il Santuario.

Sito nel Comune di Sommacampagna ma immediatamente a ridosso di Sona, il Santuario del XII secolo è da sempre venerato sia dalla comunità di Sona che di Lugagnano. Soprattutto nel mese di maggio, sono molti i pellegrini devoti del nostro Comune che si spingono fin sul monte per rivolgere le proprie preghiere a Maria, in un luogo che gode anche di una vista molto suggestiva.

Madonna di MonteOltre alla importantissima raccolta firme “Salviamo il Santurario, nessun dorma”, di cui parliamo in un precedente articolo (LEGGI IL SERVIZIO), è ora possibile votare Madonna di Monte anche attraverso la campagna del FAI chiamata “I luoghi del cuore”.

Con questo censimento è possibile dare risalto ai luoghi che hanno suscitato grandi emozioni e che hanno segnato la nostra vita o quella della comunità di cui facciamo parte. Ad inizio 2017 il FAI renderà pubblica la classifica, creando una grande mappa delle emozioni di tutti gli italiani, dando risalto anche a luoghi dimenticati o che necessitano di restauro ma che sono molto vivi nel cuore di molti e andrebbero per questo rivalutati e riscoperti.

CLICCA QUI per votare il Santuario di Madonna di Monte.

Una curiosità: sono stati per ora votati anche altri luoghi che sono di pertinenza del Comune di Sona. Figurano sul sito del Fai tra i “luoghi del cuore” la Pieve di Santa Giustina, la Villa Ex Giusti del Giardino a Guastalla e via Olmo.