Lupetti a Bolca. Estate 2011

Ascolta questo articolo

Ciao, sono Arianna Bianco, una lupetta del branco Roccia della Pace del gruppo Scout Lugagnano 1. Vi voglio raccontare come si è svolto l’ultimo campo nella settimana dal 24 al 30 agosto. Domenica 24 agosto dopo la messa nella chiesa di S. Anna siamo partiti con un pullman dalla sede scout e abbiamo raggiunto il paese di Bolca; il viaggio è stato piacevole e divertente grazie ai giochi e alle barzellette preparate da alcune lupette.

Appena arrivati a Bolca abbiamo scaricato gli zaini e abbiamo preparato le stanze dove avremmo dormito per tutta la settimana. Già dalle prime ore del nostro campo, grazie agli indizi e ai giochi preparati per noi dai Vecchi Lupi – VV. LL. – abbiamo iniziato a sospettare che l’argomento del campo sarebbe stato culinario e ispirato al bellissimo film Ratatouille. Infatti ogni giorno i giochi e le attività erano ispirate a scene e personaggi del film.

La sveglia del mattino non è mai stata particolarmente soft: i capi amano i modi bruschi che non assomigliano certo a quelli delle nostre mamme. Le giornate ci hanno visti impegnati a guadagnare soldi finti (i soldi del gioco Monopoli) per poter poi costruire un ristorante per ogni sestiglia. Inoltre, ciascuno di noi, ha realizzato un grembiule e un cappello da vero cuoco. Il tutto usando tessuti di diversi colori a seconda della sestiglia di appartenenza. Durante la settimana, nonostante le cattive previsioni, il tempo ci ha sorriso permettendoci di fare tante faticosissime passeggiate nei boschi e di svolgere tutte le attività preparate.

La sera, invece, faceva proprio freddo ma, riuniti insieme attorno al fuoco acceso in cortile e riscaldati dai canti dei compagni lupetti, siamo sempre riusciti a scaldare per bene l’atmosfera. La settimana è trascorsa velocemente e in allegria ma qualche piccolo lupacchiotto, al ricordo di casa e della mamma, non è riuscito a trattenere qualche lacrima… Per fortuna i VV. LL. sono sempre pronti a consolare noi piccoli lupetti. Gli ultimi giorni del campo li abbiamo dedicati a preparare i piatti che avremmo poi offerto ai nostri genitori. Abbiamo cucinato riso e pasta fredda, torte salate di ogni tipo e degli ottimi dolci.

Finalmente, all’arrivo dei genitori, abbiamo allestito un tavolo esponendo le nostre specialità e, vestiti e truccati da cuochi topolini, abbiamo accolto le nostre famiglie con baci e abbracci. Recitata la consueta preghiera abbiamo aperto le danze, anzi le bocche, gustando le prelibate pietanze!

Nel pomeriggio i lupetti del primo e secondo anno sono tornati a casa a Lugagnano mentre noi lupetti del terzo anno – CDA – siamo partiti in treno per trascorrere tre giorni con i nostri fratelli scout più grandi presso il campo vicino a Rovereto. Ripensando ai giorni ormai trascorsi compiendo B.A. – buone azioni – verso il nostro prossimo, posso dire che questo mio ultimo campo da lupetto mi ha fatto capire quanto è importante fare sempre del proprio meglio in ogni momento della nostra vita, a casa, a scuola e nel gioco. Questo seguendo sempre l’esempio dei nostri bravissimi capi scout. Parola di lupetto!!!!!

.