L’Università popolare di Sona chiude l’anno scolastico con un evento dedicato alla tenerezza

Martedì 14 maggio alle ore 20.30, presso la sala del consiglio di Sona, si tiene un evento culturale, ad ingresso libero, di grande rilevanza: la serata finale dell’anno accademico 2023/24 dell’Università popolare, intitolata “Andante con tenerezza. La tenerezza apre al mondo”.

I protagonisti di questa serata saranno due figure di spicco nel panorama culturale locale: Sabrina Baldanza, docente e storica dell’arte, insieme a Carla Tessari, musicista, che si occuperanno della parte artistica e musicale dell’evento.

Il tema scelto, la tenerezza, non è casuale. In un’epoca segnata da crisi di valori e individualismo dilagante, riflettere sulla tenerezza significa parlare di umanità, di sensibilità e di profondità emotiva. Come sostiene Sabrina Baldanza, la tenerezza è una condizione essenziale per comprendere la nostra fragilità e allo stesso tempo la nobiltà dei nostri sentimenti. È un concetto che apre le porte a un mondo più solidale e meno egoista.

La rettrice dell’Università Popolare, Elisa Oliosi (nella foto di Mario Pachera), esprime grande soddisfazione per l’anno accademico concluso, ricco di eventi e incontri significativi. “Questa serata rappresenta un momento culminantespiega Elisa Oliosiun’occasione per celebrare non solo la cultura e l’arte, ma anche il senso di comunità e di condivisione che caratterizza l’istituzione. L’anno accademico è stato intenso e pienamente soddisfacente. Oltre ai corsi tradizionali, ancora molto richiesti e attuali, abbiamo introdotto con successo nuovi percorsi che hanno entusiasmato gli studenti iscritti. Per me, in veste di rettrice, questo è stato il primo anno, una sorta di battesimo ricco di esperienze e di significati profondi che ho apprezzato appieno. Già stiamo pianificando il prossimo anno accademico, che si prospetta altrettanto ricco di novità interessanti”.

L’evento vedrà la partecipazione di illustri personalità del mondo culturale e musicale come Andrea Stefanoni al flauto, Miriam Callegaro come mezzo soprano e Thea Griminelli alla voce.

La serata sarà introdotta dalla rettrice Elisa Oliosi e da Paolo Bellotti, assessore alla cultura. L’Università Popolare è un luogo di apprendimento e di socialitàsostiene l’assessore – e per questa ragione ci è sembrato naturale concludere questo anno accademico con una serata culturale sotto la guida artistica di una nostra docente condividendo un rinfresco finale. Mi auguro ci sia una numerosa partecipazione di persone, sia di chi ha frequentato i corsi, ma anche di chi si vuole gustare una serata interessante e festeggiare con noi”.

Al termine delle esibizioni è previsto un momento di saluto e convivialità, un’occasione per condividere emozioni e riflessioni.

Erica Ederle
Da quasi 15 anni Lugagnano è per me e la mia famiglia divenuta casa. Sono nata il 6 aprile 1981, mamma pasticciona, mi definisco un’accanita fan della vita. Mi piace modificare la mia prospettiva sul mondo e sulle cose e considero i cambiamenti fonte di potenti opportunità (ovvero adoro mettermi continuamente in discussione).