Lugagnano: vandali deturpano la statua dello Tzigano con segni osceni

Ascolta questo articolo

Certo, non si tratta di un atto vandalico estremamente grave, negli anni purtroppo anche nel nostro Comune abbiamo visto ben di peggio.

Eppure è risultato per tanti particolarmente odioso scoprire domenica mattina sulla statua dello Tzigano a Lugagnano i segni lasciati da qualche vandalo, che sfregiano la struttura.

statua tzigano deturpata
Nei due riquadri i punti dove la statua è stata deturpata. Nell’ingrandimento e nella foto sopra il dettaglio dei danni.

Immagini volgari sulla statua e deturpazioni sul logo che rappresenta la maschera paesana di Lugagnano, questo il risultato della stupida bravata notturna probabilmente di qualche ragazzino annoiato.

Raggiunto dal Baco, è amaro il commento dello Tzigano Tiziano Zocca “El Piombi”, che di quella statua è anche il realizzatore.

E’ un peccato – indica Tiziano scuotendo la testa – che alcune persone rovinino una scultura dedicata al carnevale, una scultura che rappresenta la maschera del paese. Noi del Comitato Carnevale di Lugagnano siamo un gruppo che si impegna da sempre per il servizio alla comunità, portando gioia e divertimento. Vedere queste cose rattrista. Spero che chi ha compiuto questo gesto capisca di aver sbagliato.

La statua, posta a Mancalacqua nello slargo che introduce al Club Micologico e al Circolo Tennis, era stata inaugurata venerdì 21 marzo 2014. Opera prima interamente in materiale ferroso, altra tre metri, pensata e realizzata, appunto, dallo Tzigano “El Piombi”, la statua rappresenta l’inconfondibile sagoma dello Tzigano per eccellenza: El Ginon.

Ora la statua andrà ripulita, per poter degnamente accogliere tutti i carnevalanti in occasione della grande sfilata di domenica 19 marzo.