Lugagnano: Una serata di emozioni forti in corte Briggi con il tributo a Mia Martini di Stephanie Ocėan Ghizzoni

Con questo evento in questa bellissima location riscopriamo anche un po’ la nostra vecchia Lugagnano, il paese dove siamo nati, dove viviamo e dove ci sono le nostre radici”. Ad affermarlo è Giamprimo Zorzan anima del Club Il Giardino che, nel ciclo delle uscite estive sul territorio, ha portato il suo palcoscenico a corte Briggi, un luogo di aggregazione e di gioco per tanti bambini ed adolescenti del baby boom degli anni ‘50 e ‘60.

La corte, dimenticata diversi anni fa e destinata all’oblio di un parcheggio, è stata splendidamente sistemata dalla famiglia di Stefania Boscaini e Massimo Gasparato, che l’hanno eletta come loro residenza.

Ad animare la serata di venerdì 25 agosto, davanti ad un appassionato pubblico, la splendida voce di Stephanie Ocėan Ghizzoni con il suo tributo alla grande Mia Martini, preceduta in apertura dal altrettanto talento cristallino di Giovanni Signorato, che si è esibito in alcune cover del suo repertorio con le sue fide chitarra e armonica a bocca.

Ho iniziato questo mio percorso artistico legato a Mia Martini nel 2019 – ci racconta Stephanie, a margine del concertoquando una persona mi invitò a fare un tributo a lei dedicato, ritenendo che la mia voce e le mie caratteristiche personali fossero in sintonia con questa grande interprete della musica italiana. L’incontrò elettivo con Mimì è stato per me una manna dal cielo. Stavo vivendo un momento personale molto difficile e immedesimarmi in lei e nella sua vita nella quale rispecchiavo la mia, è stato un aiuto fondamentale per vedere la luce in fondo al tunnel”. Dai suo occhi che si illuminano e dalle sue parole rotte dall‘emozione si comprende appieno questo forte sentimento che la lega a Mia.

”Abbiamo concluso alla grande un tour di eventi targati Club Il Giardino 2.0 di questa estate la cui parte di ricavato è stato destinata a SOS Sona – si inserisce Giamprimo Zorzan -: siamo partiti con i TreGees a Luglio, per poi ritornare per tre serate al club ai primi di agosto con l’evento WOODWIGHT e per terminare in questa bellissima location di corte Briggi”.

“A Giamprimo Zorzan, e alla moglie Cristina, a tutto lo staff del club, agli artisti che di volta in volta si sono esibiti, alle persone che hanno aperto le porte di casa propria ospitando gli eventi, agli ospiti che sono intervenuti, va il sincero ed affettuoso grazie di tutto il SOS SONA – ci tiene a dichiarare il presidente Giordano Cordioli-. Le associazioni di volontariato sono un pilastro per il welfare pubblico ma senza l’aiuto concreto dei cittadini non potrebbero esistere. Quando il cerchio della solidarietà si chiude porta abbondanza sociale nelle nostre comunità”.

Alfredo Cottini
Sono nato a Bussolengo l'8 ottobre 1966. Risiedo a Lugagnano sin dalla nascita, ho un figlio. Sono libero professionista nel settore della consulenza informatica. Il volontariato è la mia passione. Faccio parte da 30 anni nell'associazione Servizio Operativo Sanitario, di cui sono stato presidente e vicepresidente. Per diversi anni sono stato consigliere della Pro Loco di Sona. Amo il mio cappello da Alpino per quello che rappresenta. Ritengo che la solidarietà, insita nell’opera del volontario, sia un valore che vale la pena vivere ed agire. Si riceve più di quello che si dà. Considero la cooperazione tra le organizzazioni di volontariato di un territorio uno strumento utile per amplificare il valore dei servizi, erogati da ognuna di esse, al cittadino