Lugagnano: sport, solidarietà (e tanto divertimento) al Primo Trofeo More Pizza di calcio a cinque

Ascolta questo articolo

Nel weekend del 9 e 10 gennaio 2016, presso la palestra comunale di Lugagnano, si è tenuto il Primo Trofeo More Pizza di calcio a 5.

Il progetto è nato lo scorso ottobre da un’idea comune di Roberto Zagolin, gestore della pizzeria More Pizza, e Stefano Zardini, presidente della squadra del Ca5 Lugagnano, sostenuti inoltre da Bellon’s Jazz Pub, Studio Fotografico Pachera, Ottica Lucido, Macelleria Molon e altri sponsor.

Dopo aver trovato i primi sostenitori, il progetto è partito: è stata creata una locandina per promuovere il torneo e raccogliere le iscrizioni di altre squadre di calcetto della zona e non solo. Successivamente l’evento è sbarcato anche su Facebook e quindi anche sul nostro sito. Ben presto sono arrivate le iscrizioni di sei squadre e a fine dicembre erano otto, numero perfetto per poter organizzare il torneo.

Ottenuti infine i consensi da parte del Comune, presente al torneo anche l’Assessore Gianfranco Dalla Valentina, e concordati i giorni disponibili con i gestori della palestra, il torneo era pronto per cominciare.

Le otto squadre si sono scontrate nella prima giornata in due gironi all’italiana tutti contro tutti. Ad intervallare le partite, si è disputato un altro torneo a cui hanno partecipato gli allievi classe 2009-2010 dell’A.C. Lugagnano. Per riprendere l’attività in maniera divertente dopo le vacanze di Natale, sono stati invitati a partecipare ad una gara tutta loro con relativa premiazione finale a base di merenda sostanziosa e una medaglietta per ciascuno. Nella seconda giornata si sono invece disputati i play-off, le semifinali e la finale.

Il torneo è stato pensato oltre per uno scopo ludico, anche per una questione più importante. Infatti tutti i soldi raccolti dalle iscrizioni, dagli sponsor e parte anche dalla vendita dei biglietti della lotteria delle Associazioni delle Comunità di Sona, andranno a finanziare l’Associazione ONLUS L’Acero di Daphne, un progetto nato nel 2012 che si offre di promuovere la cultura e diffondere la pratica delle cure palliative, o di fine vita, ad un target di malati cronici terminali anche giovani.

Credo che sia stata un’iniziativa ben riuscita, organizzata da giovani per i giovani e per una giusta causa. L’evento, salvo imprevisti, si terrà nuovamente a gennaio del prossimo anno. Per chi volesse già proporsi e collaborare nell’organizzazione  i contatti di riferimento sono Stefano Zardini 3487998643 oppure la pagina Facebook del Ca5 Lugagnano.

Nei due giorni della manifestazione ottima è stata la presenza di pubblico sulle tribune del palazzetto. Si ringraziano More Pizza e Bellon’s Jazz Pub per essersi occupati della parte di ristorazione fornendo cibo e bevande.

Sul prossimo numero del Baco pubblicheremo l’intervista integrale alla squadra Ca5 Lugagnano e un inserto speciale in merito all’associazione L’Acero di Daphne.

Nelle foto alcuni momenti del torneo, due delle squadre partecipanti e Stefano Zardini davanti alla locandina della manifestazione. Grazie a Davide Ferrarini per le foto.

.

 .