Ascolta questo articolo

La realizzazione della pista ciclabile in doppio senso di marcia in realizzazione in questi giorni lungo la via principale di Lugagnano (vedi foto) ha suscitato moltissimi commenti, la maggior parte assolutamente positivi per un intervento che la frazione aspettava da molto tempo, soprattutto per la sicurezza di bambini e ciclisti.

 

Ma non manca qualche voce critica, soprattutto per possibili nuovi pericoli che si vengono a creare per automobilisti e ciclisti. Una di queste voci è quella di Andrea Aliprandi, che ci invia una sua valutazione.

 

pista ciclabile doppio senso lugagnano dicembre 2014Buongiorno, premetto che non sono contrario alla realizzazione della pista ciclabile in doppio senso di marcia, ma credo sia doveroso fare delle precisazioni molto attente.

 

Il serio problema deriva dal fatto che a Lugagnano sia i ciclisti sia gli automobilisti hanno sempre fretta non è difficile trovare situazioni rischiose per entrambi, basta pensare che a Lugagnano le abitazioni non consentono agli automobilisti una visuale sulla pista ciclabile come spesso accade per tutte quelle vie che intersecano la via principale dotata di pista ciclabile.

 

In prima persona ho vissuto la brutta esperienza svoltando da via Don G. Fracasso in via Cao del Prà, in pieno centro paese, dove la visuale sulla pista ciclabile è coperta da siepe e recinzione privata, impossibile vedere un mio amico ciclista amatoriale sopraggiungere.

 

Credo che realizzata cosi sia veramente un rischio per tutti noi, e risolvere la cosa diventa semplice: istruire i ciclisti a controllare le intersezioni stradali e nei punti più rischiosi, come esempio troviamo nei posti di villeggiatura, e mettere un cartello di stop anche per le bici.

 

Concludo come da vostra foto dei lavori della ciclabile (GUARDALA), penso che ora sia inevitabile evitare le buche i chiusini che sprofondano, confido che il Comune poi andrà anche a sistemare la sede stradale.