Lugagnano: Messa di ingresso per don Roberto Tortella. Il nuovo coparroco affiancherà don Antonio Sona

Si è svolta domenica 7 settembre a Lugagnano la Santa Messa di ingresso del nuovo co-parroco don Roberto Tortella, che affiancherà don Antonio Sona nella conduzione della Comunità Parrocchiale di Lugagnano.

Don Roberto, classe 1969 e lugagnanese doc, presentato dal delegato vescovile, è apparso per tutto la cerimonia molto emozionato, soprattutto durante la firma del verbale dopo il decreto di nomina e durante l’omelia.

Numerosissimi i presenti, con una delegazione al gran completo degli Scout, allievi e personale del seminario (dove insegna don Roberto), fedeli delle parrocchie dove Tortella ha prestato servizio in questi anni e tanti tanti ragazzi. Delle istituzioni non era presente il Aindaco, solo il consigliere Caliari e l’arma dei Carabinieri; presenti infine, a concelebrare la Santa Messa, moltissimi altri sacerdoti, tra cui i fratelli Galassi, sempre di Lugagnano.

La cerimonia, accompagnata dai cori “Note volanti”, “Coro Giovani” e “Corale Sant’Anna”, ha visto la presentazione di tutti i volontari e delle associazioni e gruppi che operano in parrocchia, che operano nella comunità, per i giovani, per gli ammalati, gli anziani, i missionari.

Alla fine tutti al Parco Giochi per festeggiare con Don Roberto questa “nuova, grande ed importante avventura” nella Comunità di Lugagnano. La Redazione del Baco, amica di Roberto, augura un grande lavoro, una presenza attiva, un proseguimento dell’ottimo lavoro svolto fino ad oggi. Soprattutto nei confronti dei giovani e dei gruppi parrocchiali.

Insieme a don Antonio siamo sicuri che la Comunità di Lugagnano potrà contare da oggi sue due importanti guide, due sacerdoti che sapranno guidare la comunità parrocchiale della frazione in periodi non semplici.

Un pensiero importante infine a don Dario, che ha lasciato il nostro paese per iniziare una nuova esperienza in una parrocchia cittadina. E’ rimasto poco a Lugagnano ma sicuramente ha lasciato un segno che non verrà dimenticato.