Lugagnano: iniziato un Grest per 450, nel segno di Don Bosco

“Da mihi animas”, “Dammi anime”. La celebre frase di Don Giovanni Bosco – di cui ricorre quest’anno il duecentesimo dalla nascita – è diventata il tema del Grest di Lugagnano di quest’anno, organizzato dalla Parrocchia e dal Circolo NOI.

Partito ieri alla grande con oltre centocinquanta bambini delle elementari, duecento ragazzi delle medie e cento animatori, si sta già facendo sentire: musica, laboratori, tornei, uscite in piscina e preghiera.

Il Grest apre i battenti ogni giorno dal lunedì al venerdì alle 8,30 con la messa per tutti i ragazzi. E prosegue con attività e giochi per tutta la mattinata e il pomeriggio presso il centro parrocchiale e il campo giochi dietro la chiesa con tanto impegno, tanta passione e tanto divertimento.

Questo sarà l’ultimo Grest con Don Franco, che di recente ha comunicato il suo trasferimento nella parrocchia di Forette di Vigasio, e ci sarà occasione di salutarlo alla messa finale del Grest che si terrà sabato 11 luglio.

A settembre arriverà nella frazione come Curato Don Michele Zampieri.

 .

Gianmaria Busatta
Nato nel 1994 e originario di Lugagnano, scrive per il Baco dal 2013. Con l'impronta del liceo classico e due lauree in economia, ora lavora con numeri e bilanci presso una società di servizi. Nel (poco) tempo libero segue con passione la politica e la finanza e non manca al suo inderogabile appuntamento con i nuovi film al cinema (almeno) due volte a settimana. E' giornalista pubblicista iscritto all'ordine dei giornalisti del Veneto.