Lugagnano: il Comune realizza marciapiedi e piste ciclopedonali nelle vie Mancalacqua, Pelacane, Canova, De Gasperi e Fiume

L’Amministrazione comunale con delibera 160 del 21 novembre scorso ha previsto un massiccio intervento sul territorio, con la realizzazione di alcuni marciapiedi e tratti di pista ciclabile nella frazione di Lugagnano.

Complessivamente gli interventi avranno un costo importante, di quasi 190mila euro, e ad essere coinvolte saranno via Mancalacqua, via Pelacane, via Canova, via De Gasperi e via Fiume.

“Via Pelacane – spiega il Sindaco Mazzi al Baco – seppur tra le vie più storiche della frazione di Lugagnano che porta a Bussolengo, non ha marciapiedi. Ecco il motivo di questo intervento, per mettere in sicurezza i pedoni, soprattutto i ragazzi, che percorrono questa strada per recarsi a scuola. Da anni i cittadini chiedevano questo intervento e oggi vogliamo risolvere definitivamente il problema”.

“L’intervento su via Mancalacqua invece – prosegue il Sindaco di Sona – è il primo tratto che porterà ad unire la zona popolosa di via Volturno con la strada che porterà alla Grande Mela e a Sona Capoluogo. Stiamo mettendo in cantiere la pista ciclopedonale di via Festara, che vedrà il suo realizzo nel prossimo anno. Obiettivo creare una possibilità di comunicazione per i pedoni dal paese al centro commerciale/zona industriale. Proseguendo con l’intervento, via Fiume sarà messa in sicurezza e l’anello ciclo pedonale che gira attorno al centro della frazione verrà definitivamente chiuso e protetto. Rimane da definire l’angolo tra via Fiume e Via Kennedy, pericolosissimo, e che ha già visto un inizio di trattativa con il privato. Se non si troverà un accordo bonario provvederemo all’esproprio: non possiamo fare altrimenti perché l’angolo tra le due strade e poco sicuro”.

Ma scendiamo nel dettaglio dei lavori.

L’intervento di realizzazione di una pista ciclopedonale in via Mancalacqua riguarda il tratto dall’incrocio con via Volturno sino alla rotatoria di incrocio con via Festara-Via Mincio.

L’intervento prevede il restringimento e la traslazione verso sud della sede destinata al traffico viabilistico per consentire l’inserimento di una nuova pista ciclopedonale, posizionata a nord (in destra dell’attuale carreggiata in direzione Mancalacqua). Per ottimizzare gli spazi e consentire la realizzazione dell’intervento si prevede di ridurre la larghezza del marciapiede presente sul lato sud e portarlo ad una larghezza pari a 0.90 m. Verrà realizzato un marciapiede costituito da un cordolo di colore rosso che permetterà di mantenere la pista ciclopedonale rialzata di 15 cm rispetto al piano viabile e garantendo pertanto maggiore sicurezza al traffico ciclopedonale. Si prevede inoltre di realizzare in via Volturno un nuovo attraversamento pedonale per dare continuità al traffico pedonale proveniente da Lugagnano.

.

L’intervento previsto in via Mancalacqua. Sopra, l’intervento in via De Gasperi

L’intervento di realizzazione di marciapiedi in via Pelacane e di pista ciclopedonale in Via Canova-Via De Gasperi riguarda il tratto dall’incrocio con via Magellano sino all’incrocio con via Bussolengo, e il tratto di via Canova e via De Gasperi dal loro reciproco incrocio sino al rispettivo incrocio con via Pelacane. L’intervento prevede due sistemazioni differenti per via Pelacane-via De Gasperi, e per il tratto di via Canova. In Via Pelacane-via De Gasperi si prevede il restringimento della sede destinata al traffico viabilistico per consentire l’inserimento di due nuovi tratti di marciapiede pedonale. I marciapiedi in via Pelacane verranno realizzati in destra dell’attuale carreggiata in direzione Lugagnano. Il primo tratto di marciapiede della lunghezza di 140 m circa, in continuità con il marciapiede esistente provenendo da Lugagnano, viene realizzato in sinistra ed è realizzato mediante l’impiego di un cordolo. Si prevede, inoltre, di realizzare in via Magellano un nuovo attraversamento pedonale per dare continuità al traffico pedonale proveniente da Lugagnano. In corrispondenza di via Canova, dove verrà realizzato un nuovo attraversamento pedonale, il Comune prevede di realizzare un’isola pedonale della stessa tipologia del nuovo marciapiede per garantire maggiore sicurezza ai pedoni in attesa di attraversare.

.

L’intervento previsto in via Pelacane

.

Il secondo tratto di marciapiede della lunghezza di 90 m circa, viene realizzato in sinistra provenendo da Lugagnano ed è realizzato anche qui mediante l’impiego di un cordolo. In corrispondenza di via De Gasperi si prevede inoltre di traslare verso Bussolengo l’attraversamento pedonale esistente per garantire maggiore sicurezza ai pedoni; in questo tratto inoltre, considerata la ridotta larghezza della carreggiata stradale si prevede il posizionamento di due dossi artificiali in gomma per limitare la velocità dei veicoli e garantire pertanto maggiore sicurezza. In via Canova, si prevede la separazione della pista ciclopedonale già esistente dal traffico veicolare mediante l’impiego di doppi cordoli.

In via De Gasperi, si prevede la realizzazione di un marciapiede sul lato est della strada, inserito mediante il restringimento della corsia a senso unico, e sarà in continuità con quella di via Canova. Il tratto di percorso pedonale verrà opportunamente collegato ai nuovi tratti di marciapiede di via Pelacane mediante nuovi attraversamenti pedonali.

In via Fiume verrà realizzata una pista ciclopedonale, dall’incrocio con via Cao del Prà sino all’inizio di via Kennedy. L’intervento prevede la separazione della pista ciclopedonale già esistente dal traffico veicolare mediante l’impiego di doppi cordoli. Si prevede il rifacimento dello strato di pavimentazione e per diminuire la concavità della strada si prevede di ricaricare la parte centrale con la necessità di adeguare la quota di pozzetti e caditoie. In corrispondenza degli accessi carrai in particolare si prevede la colorazione con vernice rossa del tratto di pista ciclopedonale.

.

L’intervento previsto in via Fiume

.

In ogni tratto di intervento sono previsti anche lo spostamento ed il riposizionamento delle caditoie esistenti per mantenere inalterato il deflusso delle acque meteoriche, il rialzamento di alcuni chiusini di pozzetti che si trovano in corrispondenza dei nuovi marciapiedi ed il rifacimento e l’adeguamento della segnaletica orizzontale e verticale a seguito della riorganizzazione della sede stradale e della viabilità.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews