Lugagnano: I parroci in visita alla casa di riposo per una preghiera per gli ospiti

Don Giovanni Ottaviani e don Pietro Pasqualotto, Parroci di Lugagnano.

Il 16 febbraio scorso abbiamo dato notizia che migliora finalmente la situazione nella casa di riposo di Lugagnano: gli ultimi ospiti risultati positivi si stanno negativizzando e sono iniziate le vaccinazioni anti-Covid.

Dopo i primi casi registrati a fine dicembre, il numero dei contagi era progressivamente salito e, dopo il primo decesso fra gli anziani avvenuto l’ultimo giorno dell’anno, nel mese di gennaio sono purtroppo morti altri otto ospiti. Da metà febbraio però la situazione sembra finalmente tornare sotto controllo, almeno nella casa di riposo.

Per dare un sostegno agli ospiti della casa di riposo, oggi 24 febbraio il Parroco e il Coparroco di Lugagnano don Giovanni Ottaviani e don Pietro Pasqualotto (nella foto) si recano presso la struttura di via Manzoni per una preghiera e una benedizione.

I due sacerdoti rimarranno all’esterno della casa di riposo, per il rispetto massimo delle regole anti Covid. Un’iniziativa che sicuramente sarà molto gradita ai nostri nonni presenti nella struttura.

“Vogliamo che sia un momento per essere vicini agli ospiti e alle loro famiglie – spiegano al Baco don Giovanni e don Pietro -. Sarà, ce lo auguriamo, il primo di altri momenti simili, fino a quando non si tornerà a poter accedere per celebrare la messa come si faceva fino ad un anno fa”.

Quando giocava a calcio, faceva correre veloce il pallone, creando spazi dove non c’erano. Oggi, fa correre idee e parole verso mondi dove il senso civico prevale sugli interessi individuali e la convergenza vince sulle polarizzazioni. Umanista, progetta narrazioni d'impresa con una Laurea in Psicologia della Comunicazione. Convinta che le persone possano rendere più bello il mondo, aiuta enti ed aziende a raccontarsi con onestà attraverso progetti di comunicazione.