“Lugagnano Express”, al via il grest parrocchiale per 221 ragazzi. Ed un bellissimo VIDEO lo presenta

Dopo un 2020 che ha visto saltare la maggior parte delle attività di socializzazione, l’estate 2021 sta ridando la possibilità a tanti bambini e ragazzi di incontrarsi e divertirsi insieme, pur con le dovute cautele e limitazioni per contenere la diffusione del Covid-19.

A Lugagnano, per esempio, lunedì 28 giugno è iniziato il Grest parrocchiale nell’area verde del Circolo NOI, dietro la chiesa. Per svolgere le attività il più possibile all’aria aperta, si è tornati infatti alla tradizione di una volta: se negli ultimi tempi il punto di incontro ad inizio e fine giornata di attività era il salone del centro parrocchiale, quest’anno si è ripristinata la struttura con palco e panchine in semicerchio nell’area ombreggiata antistante la casetta scout, che per tanti anni (i lettori meno giovani lo ricorderanno) è stata il simbolo del Grest e ha visto accogliere, cantare, ballare, ridere e divertirsi tante generazioni di giovani.

Le attività quest’anno durano cinque settimane, fino a fine luglio, e coinvolgono 221 ragazzi, di cui 113 della primaria e 108 della secondaria di primo grado.

Gli animatori sono 97 e comprendono tutte le annate delle superiori (dai 2006 ai 2002) e il primo anno di università (2001). Oltre a Don Pietro Pasqualotto e a Don Elia Aldegheri, tre sono i giovani responsabili: Matteo Pachera, Samuele Olivieri e Federico Spada.

“Il tema del Grest, Lugagnano Express, ricalca il titolo del programma Rai – ci racconta il quasi diciottenne Federico Spada -. L’idea che sta alla base del reality l’abbiamo scelta perché si lega al significato che volevamo trasmettere con il Grest di quest’anno, il quale ha caratteristiche particolari, con molte limitazioni legate alla pandemia. Il programma tv è un’avventura in cui i concorrenti sono alla ricerca di mete sconosciute e allo stesso modo i ragazzi al Grest saranno alla ricerca ogni settimana di una chiave, ognuna delle quali contiene una parola; le cinque parole hanno tutte uno sfondo educativo e sono legate l’una all’altra in modo tale che, alla fine delle cinque settimane, le iniziali di ogni chiave compongano l’acronimo G.R.E.S.T.”.

Come i concorrenti di “Pechino Express”, i vari gruppi sono in costante ricerca, si mettono alla prova, collaborano per raggiungere la “meta” e affrontano ostacoli. Nel caso di “Lugagnano Express”, le sfide da affrontare sono legate alle regole per il contenimento della diffusione del virus.

“Le restrizioni ci hanno limitato molto – precisa Federico -. Infatti abbiamo dovuto imporre un tetto massimo di iscritti, corrispondente al numero di ragazzi che secondo il protocollo possono essere presenti negli ambienti parrocchiali. Si sono rese necessarie molte modifiche rispetto ai Grest degli anni passati per il numero di animati, per gli spazi utilizzati, per gli ingressi. Tali scelte sono state imposte dall’equipe di tecnici che hanno stilato il protocollo di sicurezza apposta per noi. Quando Don Pietro ha comunicato che aveva intenzione di attivare una ‘macchina’ come quella del Grest, le incognite erano molte, tant’è che subito abbiamo accolto solo delle pre-iscrizioni proprio perché l’andamento dei contagi non prometteva nulla di buono”.

“Con il passare del tempo fortunatamente la situazione epidemiologica ha iniziato a migliorare e di conseguenza anche il Grest pian piano ha preso forma. Ieri si è conclusa la prima giornata di ‘Lugagnano Express’, un piccolo passo per tanti versi, ma per noi responsabili, Don Pietro e Don Elia è stata una grande soddisfazione. Il messaggio che c’eravamo imposti di tramettere a genitori, animati, animatori e collaboratori – conclude Federico – era quello di ripartire in sicurezza alla ricerca delle abitudini a cui la nostra comunità era avvezza ed oggi abbiamo avuto la prova evidente che il messaggio è stato recepito. Aggiungo il mio ringraziamento a tutti i volontari che permettono al Grest di essere realtà: in primis gli animatori, ma anche le segretarie Roberta, Ilaria, Federica, Sabrina, Luana e tutti i gli esperti presenti nei laboratori”.

Nel VIDEO qui sotto la bellissima presentazione del Grest di Lugagnano di quest’anno.

Articolo precedenteSommacampagna: Domenica visite guidate e brindisi per festeggiare i 3 anni del Mercato della Terra
Articolo successivoDue laboratori di riciclo creativo per ragazzi tra i 12 e i 18 anni a Lugagnano e Palazzolo, organizza il Comune
Nata a Verona nel 1977, si è diplomata al liceo classico e ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona. Sposata, con due figli, insegna Lettere presso il Liceo Medi di Villafranca. Lettrice appassionata, coordina il Gruppo Lettura della Biblioteca di Sona.