Lugagnano, due passi con il cane, attraversare una strada e la ricerca della gentilezza

Ascolta questo articolo

Stasera, come mi capita tutte le sere, dopo cena sono uscito a fare due passi con il cane, non esiste terapia fisica (e mentale) migliore dopo una giornata di lavoro.

Il tragitto è sempre quello, mi porta a fare un breve tratto di vie interne, ad attraversare la strada principale e poi ad immettermi in via Volturno. Giro del quartiere e ritorno a casa.

Ogni volta quell’attraversare a piedi, con il cane, la via che taglia Lugagnano lungo tutta la sua lunghezza da est ad ovest è sempre un azzardo. E non perché il traffico sia tremendo. O meglio, spesso lo è. Ma non sempre.

Il vero problema, il vero cruccio, è quello di non trovare praticamente mai qualcuno che fermi spontaneamente l’automobile davanti alle strisce pedonali e che ti faccia attraversare. L’unico modo per ottenere una qualche attenzione è quello di fingere di gettarsi letteralmente sulle strisce, sempre con il quadrupede (perplesso) a rimorchio. Allora sì che qualcuno si ferma, forse solo per innato ed incomprimibile spirito di sopravvivenza.

Ma stasera no. Stasera ben due persone, una all’andata e una al ritorno, si sono arrestate di loro volontà, prima ancora che mi apprestassi ad attraversare, intuendo le mie intenzioni e anticipandole con grazia. Una giovane ragazza ed un signore di una certa età. Ed entrambi hanno risposto con un largo sorriso al grato cenno che ho posto loro, mentre attraversavo, alzando una mano aperta nel segno universale del grazie.

Piccole cortesie, gesti semplici, ma che sommati sanno creare una sequenza positiva che ingentilisce le nostre vite e ne trasformano la qualità. Audrey Hepburn, indimenticata protagonista di “Colazione da Tiffany”, sosteneva che per avere labbra attraenti, bisogna pronunciare parole gentili. Non aspirando a tanto (le labbra sono quelle che sono) mi basta pensare che anche un solo gesto gentile cambia le cose. Sempre.

Che quindi ci sia ancora una qualche speranza in questa parte del mondo? Lo scopriremo domani sera.