Lugagnano. Da venerdì cineforum con il NOI: (sempre) passioni sul grande schermo

Anche quest’anno il Circolo NOI di Lugagnano organizza, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Sona, un ciclo di sette film che si terrà presso la sala K3 ogni venerdì alle ore 20,45. Si inizia venerdì prossimo 13 gennaio.

Ogni film verrà presentato e successivamente discusso, si tratta di un appuntamento culturale di grande rilevanza, che sa sempre riunire appassionati e veri cultori del grande schermo. L’ingresso è gratuito a tutte le proiezioni.

Sul nostro sito presenteremo di volta in volta una recensione approfondita di ognuno dei film in rassegna.

Questo il programma completo della rassegna.

13 GENNAIO: Perfetti sconosciuti

Ognuno di noi ha tre vite: una pubblica, una priva-ta ed una segreta. Un tempo quella segreta era ben protetta nell’archivio della nostra memoria, oggi nelle nostre sim. Cosa succederebbe se quella minuscola schedina si mettesse a parlare? Nel corso di una cena, che riunisce un gruppo di amici, la padrona di casa Eva, ad un certo punto, si dice convinta che tante coppie si lascerebbero se ogni rispettivo controllasse il contenuto del cellulare dell’altro. Parte così una sorta di gioco per cui tutti dovranno mettere il proprio telefono sul tavolo e accettare di leggere sms/chat o ascoltare telefonate pubblicamente. Quello che all’inizio sembra un passatempo innocente diventerà man mano un gioco al massacro e si scoprirà che non sempre conosciamo le persone così bene come pensiamo.

20 GENNAIO: Chiamatemi Francesco

“Chiamatemi Francesco – Il papa della gente” è il racconto del percorso che ha portato Jorge Bergoglio, figlio di immigrati italiani a Buenos Aires alla guida della Chiesa Cattolica. È un viaggio umano e spirituale sullo sfondo di un paese, l’Argentina, che ha vissuto momenti storici controversi, fino all’elezione al soglio pontificio nel 2013. Negli anni della giovinezza Jorge è un ragazzo come tanti, peronista, con una fidanzata, gli amici, e una professoressa di Chimica, Esther Ballestrino, cui rimarrà legato per tutta la vita. Tutto cambia quando la vocazione lo porterà, poco più che ventenne, a entrare nel rigoroso ordine dei Gesuiti. Durante la terribile ditta-tura militare di Videla, Bergoglio viene nominato Padre Provinciale dei Gesuiti argentini. Questa responsabilità metterà alla prova la fede e il coraggio del futuro Papa.

27 GENNAIO: Race – Il colore della vittoria

Nonostante le tensioni razziali nell’America reduce dalla Grande Depressione, James Cleveland “Jesse” Owens, riesce ad ottenere la convocazione alle Olimpiadi di Berlino, grazie al supporto del coach dell’Ohio University, Larry Snyder.
Superata la volontà di parte del Comitato Olimpico Americano di boicottare la manifestazione in segno di protesta contro la Germania di Hitler, gli Stati Uniti, grazie alla mediazione di Avery Brundage, partecipano all’evento e Jesse, grazie alla sua determinazione e alle sue capacità atletiche, si aggiudica quattro meda-glie d’oro nella Germania del regime nazista. Un’impresa che ancora oggi ispira milioni di persone.

3 FEBBRAIO: Il ponte delle spie

Drammatico thriller a sfondo storico, il film, ambientato durante gli anni della guerra fredda, narra il caso dell’arresto e del processo con conseguente condanna della spia russa Rudolf Abel, per poi narrare la trattativa e lo scambio di Abel con Francis Gary Powers, pilota di un aereo-spia Lockheed U-2, abbattuto, catturato e condannato dai sovietici.
Ma “Il Ponte delle Spie” è soprattutto la storia di James Donovan, un avvocato assicurativo di Brooklyn, che si ritrova catapultato in questa vicenda, reclutato dal governo americano per la difesa di Abel e dalla CIA per negoziare il rilascio di Francis in una Berlino Est capitale della giovane Repubblica Democratica Tedesca.

10 FEBBRAIO: Veloce come il vento

La passione per i motori scorre da sempre nelle vene di Giulia De Martino. Viene da una famiglia che da generazioni sforna campioni di corse automobilistiche. Anche lei è un pilota, un talento eccezionale che a soli diciassette anni partecipa al Campionato GT, sotto la guida del padre Mario. Ma un giorno tutto cambia e Giulia si trova a dover affrontare da sola la pista e la vita. A complicare la situazione il ritorno inaspettato del fratello Loris, ex pilota ormai totalmente inaffidabile, ma dotato di uno straordinario sesto senso per la guida. Saranno obbligati a lavo-rare insieme, in un susseguirsi di adrenalina ed emozioni che gli farà scoprire quanto sia difficile e importante provare ad essere una famiglia. Il film è liberamente ispirato alla vita del pilota italiano di rally Carlo Capone.

17 FEBBRAIO: Il caso Spotlight

Il caso Spotlight racconta la storia del team di giornalisti investigativi del Boston Globe soprannominato Spotlight, che nel 2002 ha sconvolto la città con le sue rivelazioni sulla copertura sistematica da parte della Chiesa Cattolica degli abusi sessuali commessi su minori da alcuni sacerdoti locali, in un’inchiesta premiata col Premio Pulitzer. Quando il neodirettore Marty Baron arriva da Miami per dirigere il Globe nell’estate del 2001, per prima cosa incarica il team Spotlight di indagare sulla notizia di cronaca di un prete locale accusato di aver abusato sessualmente di giovani parrocchiani nel corso di trent’anni, consapevole dei rischi cui vanno incontro mettendosi contro un’istituzione come la Chiesa Cattolica di Boston.

25 FEBBRAIO: Sopravvissuto – The Martian

Durante una missione su Marte, l’astronauta Mark Watney viene considerato morto dopo una forte tempesta e per questo abbandonato dal suo equipaggio. Ma Watney è sopravvissuto e ora si ritrova solo sul pianeta ostile. Con scarse provviste, Watney deve attingere al suo ingegno, alla sua arguzia e al suo spirito di sopravvivenza per trovare un modo per segnalare alla Terra che è vivo.
A milioni di chilometri di distanza, la NASA e un team di scienziati internazionali lavorano instancabilmente per cercare di portare “il marziano” a casa, mentre i suoi compagni cercano di tracciare un’audace, se non impossibile, missione di salvataggio.