Lugagnano: Chi maltratta i gatti a Mancalacqua? Un volantino lancia l’allarme

Da molti giorni nel quartiere di Mancalacqua a Lugagnano erano affissi dei volantini con i quali i proprietari ricercavano una gattina scomparsa. Un appello a chiunque la vedesse di segnalarlo ai numeri telefonici indicati.

Purtroppo oggi quei volantini sono stati superati da un manifestino, che appare ovunque a Mancalacqua, con il quale gli stessi proprietari raccontano la brutta fine che è stata fatta fare alla loro gatta. Lanciando anche un monito a tutti i proprietari di gatti della zona di prestare la massima allerta.

“Attenzione ai proprietari di animali (soprattutto gatti!!) nell’isolato c’è una persona squilibrata, crudele e priva di sentimenti che si diverte a maltrattare i gatti. solo un essere spregevole e insignificante è talmente vigliacco da prendersela con chi non sa difendersi”.

“Una delle mie gatte – prosegue il volantino – è stata crudelmente calciata o bastonata fino ad essere ridotta in fin di vita ed oggi è morta. Dal trauma subito il veterinario ha diagnosticato la perforazione del diaframma e lo spostamento di tutti gli organi interni nella parte superiore del corpo. Non immagino con quale violenza siano stati dati i calci… sei proprio una persona mentalmente malata”.

“Chi sa di essere colpevole di tale maltrattamento – termina l’appello – è sicuramente un essere immondo che merita lo stesso trattamento che impartisce agli animali, se non peggio. Sappi che abbiamo tappezzato di telecamere l’isolato e c’è qualcuno di specializzato che indaga a riguardo”.

Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews