Lugagnano: attenzione alle truffe in strada

Ascolta questo articolo

Di truffe a danno di ignari cittadini – spesso anziani – ci siamo purtroppo occupati più volte negli ultimi mesi. Abbiamo avuto casi di truffa dello specchietto retrovisore, di truffatori che entravano nelle case con le scuse più inverosimili, di falsi addetti ENEL e di falsi incaricati del Comune o dell’AGSM.

 

Nuove segnalazioni di questo tenore arrivano in questi giorni da Lugagnano.

 

Nei paraggi della chiesa e del cimitero della frazione, soprattutto in via Kennedy, circolava ieri un’automobile di grossa cilindrata con a bordo due persone, un uomo ed una donna vestiti elegantemente e con gioielli in vista. I due sembra che si siano resi autori di alcuni furti a danno dei passanti.

 

Come funzionerebbe la truffa che mettono in atto? La donna scende dall’auto, chiede informazioni e, mentre la persona interpellata viene distratta, con destrezza le vengono sottratti collanine ed orologi.

 

Il nostro contatto racconta di una persona anziana e con difficoltà di deambulazione – si sposta infatti con il carrello di supporto – che ieri è stata derubata di una preziosa collanina d’oro, regalo della moglie ora defunta.

 

Lo stesso contatto ha riferito che una seconda persona è stata derubata con lo stesso stratagemma, dalle stesse persone, di un orologio da polso.