Lugagnano ancora al buio

Ripristinata la luce nella zona est di Lugagnano, dopo l’ennesimo blackout dell’estate.
Sono stati almeno quattro gli espisodi verifcatisi in questi mesi, l’ultimo proprio la settimana scorsa quando l’intera frazione è rimasta al buio per più notti consecutive.

 

A farsi portavoce del disagio dei cittadini è stato ancora una volta il consigliere del Gruppo Misto Gianluigi Mazzi che ha segnalato all’amministrazione comunale la mancanza di illuminazione pubblica in una delle zone più popolose e trafficate del Comune.

 

I cittadini di via Beccarie, via Messedaglia, via De Amicis e via Zanella, rimasti di nuovo completamente al buio, temono che questa situazione possa rappresentare un rischio per la sicurezza della zona residenziale.

 

A preoccupare ulteriormente sono i lavori in corso su via Beccarie, in particolare il rifacimento di un chiusino all’incrocio con via Messedaglia, e la relativa segnaletica posta al centro della strada, situazione che richiederebbe un’adeguata illuminazione. L’architetto Massimo Vincenzi, responsabile dei lavori pubblici, fa sapere che la Ditta Fral, incaricata della manutenzione ordinaria degli impianti di illuminazione pubblica, ha constatato che il problema di questi giorni è stato causato dalla disattivazione dell’interruttore differenziale di zona.

 

«Dal sopralluogo effettuato», afferma Vincenzi, «sembrerebbe una manomissione dolosa. Per evitare che il problema si ripeta», aggiunge, «si provvederà quanto prima a dotare i quadri elettrici di serratura di sicurezza».