Lugagnano, al via la riqualificazione dei parchi di via Ticino e via Reno. Ecco come diventeranno

Prosegue il programma di messa in sicurezza e riqualificazione delle attrezzature ludiche e degli arredi dei parchi del Comune di Sona che, in seguito all’ispezione da parte di una ditta specializzata, sono stati segnalati come bisognosi di intervento, con la contestuale rimozione dei giochi non più in linea con le attuali norme di sicurezza.

Martedì 3 maggio iniziano i lavori di riqualificazione del parco di via Ticino e, subito dopo, sarà la volta di quello sito in via Reno, entrambi nella frazione di Lugagnano. I due parchi comunali rimarranno pertanto chiusi al pubblico per circa un mese, il tempo strettamente necessario allo svolgimento dei lavori. Oltre alla sostituzione delle attrezzature, sono previsti interventi localizzati che riguarderanno soprattutto le panchine. Sopra il rendering di come risulterà a lavori finiti il parco di via Ticino, sotto quello di via Reno.

“Grazie a questo intervento rimettiamo a nuovo due parchi. Quello di via Ticino per il quale abbiamo ricevuto numerose richieste di sistemazione dato l’intenso utilizzo, e quello di via Reno che non è mai stato rinnovato, presumibilmente dall’epoca della sua realizzazione – dichiara l’assessore al verde pubblico, Roberto Merzi – Nel corso di quest’anno, ulteriori interventi riguarderanno i parchi di Palazzolo, San Giorgio in Salici e Sona”.

Dopo un primo stralcio di lavori realizzato nella primavera dello scorso anno, l’importo complessivo degli interventi di riqualificazione dei parchi di via Ticino e via Reno è pari a 37.559,90 euro. Un investimento importante, necessario per assicurare l’accessibilità, la sicurezza e la funzionalità dei parchi comunali per diversi anni a venire, salvo le imprescindibili attività di manutenzione ordinaria.