L’Istituto comprensivo di Sona e Intercultura Verona insieme per un futuro sostenibile

Sabato 6 aprile presso il Palazzo della Gran Guardia, e in Piazza Bra, si è svolto un evento dal titolo Verona città sostenibile: un abbraccio per l’Agenda 2030, evento al quale ha partecipato anche l’Istituto Comprensivo di Sona, insieme ad altri 20 istituti del territorio veronese.

Gli studenti di classe terza dell’Istituto Comprensivo di Sona hanno partecipato con entusiasmo alla mattinata dedicata all’Agenda 2030 e alle buone pratiche sostenibili, con l’obiettivo di promuovere azioni concrete per migliorare il futuro del pianeta. Accompagnati dalle insegnanti Tommasi Lucia, Furci Marcella, Ferrari Lisa, Ranzato Emanuela, Corradi Margherita, Biasi Milena e Torresendi Giulia, l’evento è trovato posto nel progetto organizzato dalla funzione strumentale per l’Intercultura, con la maestra Biasi.

Durante la giornata sono state organizzate diverse attività interattive e laboratori educativi che hanno coinvolto gli studenti in modo attivo e creativo. Attraverso giochi, dibattiti e momenti di riflessione, i partecipanti hanno potuto approfondire la conoscenza dell’Agenda 2030 e scoprire come ciascuno può contribuire a realizzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

L’iniziativa ha permesso agli studenti di Sona di confrontarsi con realtà diverse, condividere idee e progetti e acquisire una maggiore consapevolezza sui temi cruciali legati alla sostenibilità e alla cooperazione internazionale.

Elisa Oliosi
Nasce il 28 febbraio 1985 e risiede a San Giorgio in Salici da sempre. Si è laureata in Lingua e Letteratura Moderna e Contemporanea per poter insegnare: ciò che ha sempre sognato. Ora insegna Letteratura e Storia presso l'Istituto Tecnico di Bussolengo. E' sposata con Carlo, un collega di università, e ha due bambini.