Ascolta questo articolo

Uno spiacevole episodio si è verificato oggi in Comune a Sona, con l’arrivo di una lettera di insulti non firmata indirizzata al Sindaco Gianluigi Mazzi.

lettera anonima sindaco sona1Nella lettera l’anonimo, riferendosi quasi sicuramente alla “ Sona Beer-Fest” che si è tenuta lo scorso fine settimana nel parco del quartiere San Quirico a Sona, scrive letteralmente questo: “Caro Sindaco, la prossima “festa della birra” fa in modo la si organizzi a casa tua o casa di tua madre. In questo modo sperimenterai di persona lo spaccamento di coglioni e l’impossibilità del riposo”.

A darne notizia sul proprio profilo Facebook è stato lo stesso Sindaco Gianluigi Mazzi.

Come affermo sempre – scrive il Sindaco su Facebook – in questo territorio vivono 18.000 persone: purtroppo (o per fortuna) non tutti la pensano nello stesso modo! All’evento, che non ho organizzato io ma che è stato fatto da una delle tante e brave associazioni del territorio, ho presenziato e non ho visto tutto questo caos. Pazienza, avanti sempre e viva l’Italia! Ps per l’anonimo: non sono avvocato, quello lo era il mio predecessore; inoltre quando vuoi passa in Municipio che parliamo, non sopporto i codardi…

La “Sona Beer-Fest”, tra l’altro molto apprezzata come tutti gli eventi che si tengono nel parco Fasoli, è stata organizzata dall’attivissima Associazione San Quirico e da El Bareto.