L’estate parte in velocità: finalmente arriva la banda larga nel Comune di Sona

Il 21 giugno, proprio ieri, abbiamo firmato la prima convenzione con l’operatore Planetel, esordisce così l’Assessore all’Innovazione Gianmichele Biancocon il quale abbiamo trovato l’accordo per investire nel nostro territorio, povero da anni di infrastrutture telematiche all’altezza. Attraverso la cablatura del territorio con la rete in fibra ottica predisposta da Planetel, il Comune, la cittadinanza e le imprese della zona, possono finalmente comunicare entro autostrade informatiche adeguate per gli standard di oggi.

Entro ottobre 2016, quindi, tutte le famiglie e le attività produttive di Lugagnano e Sona potranno ottenere banda Internet in fibra fino a 100 Megabit, mentre San Giorgio in Salici e Palazzolo potranno fruire del servizio, a velocità diverse, tramite collegamento via onde radio.

Tutto nasce Decreto Legislativo 33 che permette agli operatori di telecomunicazioni di richiedere ai Comuni l’utilizzo delle loro infrastrutture pubbliche, come le luci, e il suolo al fine di investire nei territori.

Come Amministrazioneprosegue l’Assessore Biancoabbiamo preso al volo questa opportunità e da tempo abbiamo contattato diversi operatori. Planetel, oltre ad aver vinto la gara per la fornitura dei servizi di telecomunicazione per tutto il Comune di Sona, ha anche prima di altri ritenuto di investire particolarmente in questo territorio, per diverse centinaia migliaia di euro, dando seguito a moltissime nostre richieste: ad esempio, anche la cablatura del paese di Sona con fibra ottica, cosa non facile da ottenere. E, per continuare, la predisposizione di fibra ottica per sviluppi di video sorveglianza e di Wi Fi libero, laddove possibile, nelle zone di aggregazione, parchi e piazze, in particolare e soprattutto nelle aree a Lugagnano quali la zona verde vicino alla Chiesa, il parco di Via Generale Dalla Chiesa, il parco Conti e, a Sona, il parco di Villa Trevisani. Con questi interventi si otterrà un beneficio di interesse pubblico finalizzato alla diffusione ed allo sviluppo delle infrastrutture di telecomunicazioni a beneficio del Comune stesso nel territorio comunale.

In altre zone del territorio di Sona, come San Giorgio in Salici e Palazzolo, saranno invece possibili alte velocità tramite modalità via etere.

In quei paesi le aziende di telecomunicazione trovano complesso investire, per questo li abbiamo convinti ad erogare almeno servizi via etere con velocità di tutto rispetto, paragonabili alla fibra in certe situazioni – spiega l’Assessore all’Innovazione.

Ma non è tutto. Il Comune di Sona sta sostituendo il precedente servizio Wi-Fi gratuito con il nuovo portale Hot Spot Free Wi-Fi di Planetel di gestione semplice ed immediata e accesso di banda pari a 50 Mega per singolo punto Hot Spot Free Wi-Fi.

Il nuovo servizio è progettato per soddisfare le continue richieste di connessioni nei singoli punti presenti nel territorio.

Per ora il servizio Wi-Fi gratuito è erogato in prossimità del Municipio di Sona ma abbiamo intenzione entro un anno di allargare il servizio anche altrove, probabilmente partendo da quei parchi a cui facevamo riferimento prima ed introducendo zone anche per San Giorgio e Palazzolo, dichiara l’Assessore Bianco.

Planetel, quale operatore di infrastrutture tecnologiche evolute, eroga a Sona anche servizi legati alla videosorveglianza cittadina e, in generale, la fornitura di cablaggi per aziende e uffici, servizi internet per tutti i tipi di clientela privata e business, cloud computing, centralini telefonici fino a progetti “chiavi in mano” con soluzioni personalizzate per singola richiesta espressa.

Ci sono anche altri operatori che stanno manifestando attenzione per la posa di fibra e nelle prossime riunioni di Giunta probabilmente approveremo altre convenzioni: finalmente c’è l’interesse verso questa materiaconclude il Sindaco Gianluigi Mazzi.