L’emergenza Covid-19 non ferma l’AVIS di Lugagnano, ma serve l’impegno di tutti i donatori

A causa della pandemia Covid-19 le attività pubbliche e gli eventi che vedevano la nostra partecipazione sono stati sospesi o annullati. L’emergenza Coronavirus non ha però fermato le attività dell’Avis.

L’assemblea provinciale e quella regionale, convocate solitamente in primavera, quest’anno, nel rispetto delle norme sulle misure di contenimento della diffusione del virus, si sono svolte in piena estate con la partecipazione dei delegati in presenza o in videoconferenza.

Le assemblee rappresentano un momento importante per la vita associativa. Permettono di tracciare un bilancio su quanto svolto nel corso dell’anno e condividere il programma delle attività future. I dati emersi dalle relazioni dei Presidenti purtroppo non sono molto incoraggianti.

Nel 2019 il numero delle donazioni risulta in preoccupante calo sia a livello provinciale che regionale. Le cause sono molteplici ma una delle principali per Verona è dovuta alla chiusura, durata parecchi mesi, di alcuni centri trasfusionali della provincia per la carenza di medici. Ciò ha comportato una riduzione dei posti prenotabili per le donazioni con il conseguente calo.

Verso fine 2019 la situazione andava stabilizzandosi con la riapertura dei centri grazie all’arrivo di nuovi medici, ma lo scoppio della pandemia Coronavirus, le cui conseguenze stiamo ancora vivendo, ci fanno guardare al futuro con apprensione.

L’impegno dei dirigenti dell’Associazione, emerso nelle assemblee, è quello di aumentare la pressione presso i dipartimenti del Servizio Sanitario Nazionale responsabili della gestione dei centri trasfusionali perché riducano il più possibile le criticità.

Tutti i volontari Avis vengono chiamati a moltiplicare gli sforzi nel promuovere e divulgare il dono del sangue e sostenere i Donatori nel loro grande e nobile gesto. I Donatori dell’Avis di Lugagnano, come già avevamo segnalato, stanno confermando il buon andamento del numero di donazioni. Nonostante il periodo così difficile, siamo sullo stesso livello dello scorso anno. A loro va il ringraziamento del Direttivo e di tutta la comunità per il grande gesto di generosità verso i malati.

Nella foto di Mario Pachera il Presidente dell’AVIS di Lugagnano Fiorenzo Danieli nel corso della festa del donatore 2017 in chiesa a Lugagnano.