L’emergenza Coronavirus non ferma Diversamente in Danza: sostieni il progetto per vivere la magia dello spettacolo

Oggi, domenica 17 maggio, sarà una giornata ben diversa da come era stata immaginato prima che scoppiasse l’emergenza Coronavirus: l’impresa sociale Diversamente in Danza aveva programmato lo spettacolo “Punte di gesso, fiocchi di neve”, ispirato alla fiaba scritta da Silvia de Meis che racconta la storia dell’associazione.

Vogliamo raccontarvi la nostra storia. La storia di come tutto questo è cominciato e farvi vivere la nostra magia. Vogliamo avere un obiettivo – leggiamo sulla pagina Facebook di Diversamente in Danza –, un progetto da continuare a coltivare per vedere la luce in fondo a questa quarantena.

Lo spettacolo previsto oggi non è, pertanto, annullato, ma rimandato a dicembre 2020 e porterà in scena oltre cento danzatori del gruppo coreutico. Un obiettivo indubbiamente straordinario, che unisce non solo lavoro, passione e amicizia, ma anche un elevato livello artistico e una sensibilizzazione al tema della disabilità.

Lo spettacolo che vedrete cambierà la vostra prospettiva sulla disabilità – asserisce Giorgia Panetto, fondatrice e presidente di Diversamente in Danza –. In corpi unici, reali, imperfetti, ma allo stesso tempo portatori di un’altissima carica emozionale ed espressiva, è possibile trovare questa novità, in grado di riaprire gli occhi di un pubblico ormai assopito alla perfezione e annoiato dal virtuosismo.

Il progetto di Diversamente in Danza è nato nel 2003, oggi conta decine di collaboratori e opera in sei scuole della provincia di Verona.

La preparazione dello spettacolo “Punte di gesso, fiocchi di neve” non si è comunque arrestata: la creazione dei costumi da scena sta proseguendo, il perfezionamento del montaggio sonoro è in divenire, da fine febbraio le coreografe del gruppo coreutico si sono attivate sui social e altri canali alternativi per lavorare (a distanza) continuamente alle coreografie.

Per sostenere il progetto di Diversamente in Danza e la realizzazione dello spettacolo è possibile effettuare una donazione libera su Produzioni dal Basso, piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Per ogni donazione da € 30,00 si potrà ricevere due biglietti per assistere allo spettacolo, che andrà in scena a Verona a dicembre 2020. Mentre con una donazione da € 70,00 viene offerta la possibilità di partecipare a una giornata di workshop condotta dalle coreografe di Diversamente in Danza, Giorgia Panetto e Federica Brutti, il 3 ottobre 2020 a Verona.

Per rimanere aggiornati sulle attività ed i futuri spettacoli di Diversamente in Danza, vi invitiamo a visitare i loro attivissimi profili social, seguendo il profilo Instagram e cliccando Mi piace sulla pagina Facebookdato che le sorprese non finiscono qui: sul loro profilo Facebook oggi, domenica 17 maggio, alle ore 20.00 verrà trasmesso un video party in cui oltre 50 voci dei danzatori racconteranno i 17 anni di Diversamente in Danza.

Gianmaria Busatta

About Gianmaria Busatta

Nato nel 1994 e residente a Lugagnano, ha conseguito la maturità presso il liceo classico Don Mazza (VR), è laureato in Economia e commercio ed in Banca e Finanza presso l'Università degli studi di Verona, lavora presso la società di revisione Deloitte & Touche. Grande interesse per eventi culturali e politici, ha come passione più forte il cinema. Ha frequentato il corso Tandem "Cinema e letteratura" presso l'Università di Verona e diversi seminari sulla cinematografia presso la Biblioteca Civica di Verona.

Related posts