Legittima difesa e la possibilità di difendersi in casa: si può firmare ancora fino al 16 luglio

Sono stati più di un milione (per la precisione 1.124.960) i cittadini che in tutta Italia si sono recati presso gli uffici comunali per firmare per la proposta di legge popolare per la legittima difesa e possibilità di difendersi in casa, si tratta del disegno di legge di iniziativa popolare più firmato nella storia della Repubblica.

Le richieste contenute nella proposta di legge prevedono il raddoppio delle pene per la violazione del domicilio, la possibilità per chi è in casa di difendersi come può e lo stop ai risarcimenti che in alcuni casi i cittadini hanno dovuto pagare ai ladri.

Ora i promotori dell’Italia dei Valori hanno deciso di prorogare il termine per firmare la proposta di legge, che era scaduto a maggio, fino a sabato 16 luglio.

Per quelli che non lo avessero ancora fatto vi è pertanto la possibilità fino a metà di luglio di recarsi presso gli uffici anagrafe di Sona e Lugagnano per firmare la proposta di legge.