“Le sette sfere”, il romanzo fantasy scritto da Francesca di San Giorgio in Salici durante la pandemia

“E’ un fantasy diverso dagli altri, ho fatto in modo che il protagonista vivesse delle emozioni che potessero essere condivise con i lettori, e per fare questo ho ricercato quei sentimenti che anch’io ho provato nella mia vita, cercando di farli rivivere su carta con la stessa intensità con la quale li avevo vissuti”. Così Francesca Vaccaro definisce il suo libro, un testo fantasy scritto durante la pandemia e nato dalla voglia di cimentarsi in qualcosa di nuovo, la scrittura.

Francesca risiede a San Giorgio in Salici da quando è nata, condividendo la quotidianità con i genitori ed il fratello, una quotidianità fatta di cose semplici come l’amore per la lettura di romanzi di fantasia ed il piacere di stare all’aria aperta occupandosi del suo cavallo.

Quello dello scrittore è un’attività tutt’altro che facile e Francesca ne ha preso coscienza nel momento in cui ha iniziato a prendere in considerazione l’idea di scriverne uno da sola. Il cammino che ha condotto alla pubblicazione de “Le sette sfere” (questo è il titolo scelto da Francesca per il suo romanzo) è durato all’incirca un anno e mezzo ed ha visto momenti di ampia scrittura creativa, seguiti da momenti di riflessione ed analisi delle parti scritte.

“L’idea è partita da un sogno che ho fatto – ci dice Francesca – era avvincente e coinvolgente così, a mezzanotte, mi sono alzata e ho messo per iscritto quello che ricordavo. I mesi successivi ho lavorato alla stesura di una bozza e quello che era stato il mio sogno è diventato il cuore della storia”.

Il romanzo è pensato come il primo di sette libri, ognuno ambientato in una galassia diversa, “ho immaginato una storia di ampio respiro, coinvolgendo il lettore fino alla fine per poi lasciarlo in sospeso”. Il romanzo non a caso ha un finale aperto, l’idea di Francesca è quella di scriverne altri “sette libri per sette pianeti, raggiungibili grazie a sette sfere”.

Elemento indispensabile per la scrittura è stato il tempo: avere a disposizione del tempo disteso per pensare, riflettere e dedicarsi pienamente alla creatività senza distrazioni. Non a caso Francesca aveva già tentato in passato di scrivere un libro ma solo ora, concluso l’impegno scolastico, ha avuto modo di portare a termine la sua idea.

Il progetto di Francesca è stato reso possibile anche grazie all’iniziativa promossa da Amazon attraverso la piattaforma Kindle Direct Publishing, che consente agli autori di libri di pubblicare le proprie opere sia in formato digitale che in versione cartacea, mettendo a disposizione numerosi strumenti e, cosa non meno importante, senza sostenere alcun costo di pubblicazione.

E’ possibile acquistare il romanzo anche presso la libreria Castioni di Lugagnano e La Tana del lupo di Peschiera del Garda.

Elisa Oliosi
Nasce il 28 febbraio 1985 e risiede a San Giorgio in Salici da sempre. Si è laureata in Lingua e Letteratura Moderna e Contemporanea per poter insegnare: ciò che ha sempre sognato. Ora insegna Letteratura e Storia presso l'Istituto Tecnico di Bussolengo. E' sposata con Carlo, un collega di università, e ha due bambini.