Le prossime elezioni a Sona e la fiducia da dare a chi si candiderà

Periodo che si preannuncia carico di importanti passaggi, quello che ci accingiamo ad affrontare sul territorio sonese da qui fino almeno alla prima metà di giugno con le elezioni amministrative per la scelta del nuovo sindaco e del nuovo consiglio comunale.

Si stanno palesando nomi e volti più o meno noti che sarà nostro compito imparare a conoscere, soprattutto in virtù del fatto che a breve ci sarà il cambio della guardia al colle di Sona e nuovi amministratori porteranno le loro idee, i loro progetti.

La curiosità, quella sana, sarà l’arma vincente per comprendere chi potrà essere la figura che ci governerà nei prossimi cinque anni ed altrettanto vivace e coinvolgente dovrà essere la tesi attraverso la quale questa figura avrà modo di coinvolgere tutti gli elettori all’interno della comunità.

Se da un lato sarà compito non privo di difficoltà scardinare la presenza ed il lavoro svolto dall’attuale amministrazione guidata dal Sindaco Gianluigi Mazzi, dall’altra abbiamo tempo per cercare di conoscere e comprendere, con limitato giudizio oppositivo ma solo e sempre costruttivo, i candidati che stanno tentando di emergere e portare sul banco le proprie convinzioni e la propria progettualità.

Affacciarsi alla conduzione del bene pubblico e quindi proporsi come nuovi amministratori è cosa delicata ed impervia ma anche altrettanto stimolante ed accrescitiva: auguriamoci il meglio per la nostra comunità ascoltando, valutando e scegliendo con cura e senza troppi pregiudizi coloro che nei prossimi cinque anni ci rappresenteranno, diamo loro fiducia, e rispetto, e sono sicura che la cosa sarà reciproca.

Perché mettersi in gioco, in ogni ambito ma ancor più in politica, è sintomo di coraggio e buoni intenti. Sbagliare fa parte del gioco, ammettere i propri errori è sinonimo di umiltà e tentare di rimediare è oggi, più che mai, ancor più lodevole. Siamo fortunatamente in un ambito ristretto rispetto a quello nazionale e la fortuna a cui possiamo e dobbiamo aggrapparci è propria la facilità di raggiungere una posizione che ci permetta di dire la nostra, con il sostegno di chi già conosce il territorio e che può quindi indicarci dove e come rilanciare il nostro tessuto sociale.

È giunto il tempo di alzare gli occhi e conoscere, informarsi e formarsi una coscienza che ci porterà a breve verso la scelta di nuovi amministratori che sono certa avranno le carte in regola per darci nuove soddisfazioni ed aggiungere al già ricco bottino di cui siamo nutriti, altrettante gradite novità.

Per conoscere tutto sul prossimo voto a Sona consulta la sezione speciale del nostro sito dedicata alle elezioni amministrative 2023.

Erica Ederle
Da quasi 15 anni Lugagnano è per me e la mia famiglia divenuta casa. Sono nata il 6 aprile 1981, mamma pasticciona, mi definisco un’accanita fan della vita. Mi piace modificare la mia prospettiva sul mondo e sulle cose e considero i cambiamenti fonte di potenti opportunità (ovvero adoro mettermi continuamente in discussione).