“Lavanda e lillà”: passione per il ricamo. Un blog con più di 1400 followers, ora anche sul nostro sito

“Praticamente sono nata con l’ago in mano. Ricordo che fin da piccolissima chiedevo a mia mamma dei pezzi di stoffa per cucire alle mie bambole dei minuscoli abitini e una volta ho persino staccato di nascosto due tasche ad un abito di un familiare per potermi scatenare con ago e filo, ma finii per scatenare invece solo l’ira della mia mamma!” Claudia Valicella di Lugagnano, l’ideatrice del blog www.lavandaelilla.com, inizia così a raccontare. Moglie, madre di quattro figlie e nonna, non ha mai smesso di conservare quell’amore per il cucito e per il ricamo di quando era una dolce bimba con gli occhi azzurri.

Negli anni, pur dovendo dedicarsi alle  tante attività che la vita prima lavorativa e poi familiare richiedono, ha mantenuto sempre vivo il desiderio di creare, attraverso lavori a maglia, ad uncinetto, di sartoria e ricamo.

blog lugagnano lavanda e lillà 2015 (6)
In alto Claudia Valicella nel suo laboratorio. Qui sopra una sua creazione

Solo nel settembre del 2011 è scattata però l’idea, partita da una delle figlie e accolta quasi per scherzo, di aprire un blog dove raccogliere e condividere i suoi momenti creativi.

“Lì per lì, quando una delle mie figlie ha avanzato la proposta, mi è venuto quasi da ridere, anche perché fino ad allora non sapevo praticamente usare un mouse e il mondo del web mi era sconosciuto. Anche il nome del blog è nato un po’ così, con estrema naturalezza e senza pensarci troppo. Il lilla è il mio colore preferito e così ho scelto due fiori che lo rappresentano e dal profumo meraviglioso per contraddistinguere il mio spazio virtuale, che vuole essere un luogo di bellezza e serenità.” Insomma, Claudia si è buttata e nel giro di poco tempo è diventata un’esperta, capace di gestire il suo blog in estrema autonomia, aprendo anche una pagina facebook omonima e ricollegandolo ad Etsy, da cui è possibile scaricare i cartamodelli delle sue originali creazioni.

“Lo scopo del mio blog è quello di condividere la mia passione e stimolare la creatività. Il ricamo può essere estremamente gratificante  e rilassante, per cui mi fa piacere quando molte delle amiche che mi seguono scrivono soddisfatte per ringraziarmi di aver spiegato loro i passaggi per realizzare i lavori. Spesso alcune credono di non essere all’altezza, di non poter migliorare  e invece scoprono che con un po’ di impegno e tempo tutto è possibile, dalla semplice tecnica del punto croce alla quella del reticello, una delle più complesse.”

I cuscini, i lenzuolini, le tovaglie, i centrotavola, i canovacci, le tovagliette per la colazione, gli asciugamani, i bavaglini e i beauty sono realizzati con tecniche diverse da abili e precisissime mani che  non si fermano mai.

“Non credevo che avrei mai ricevuto così tante attenzioni dal web e invece Lavanda e Lillà ha raggiunto la quota di quasi 1400 followers, che mi seguono con costanza e mi scrivono non solo dall’Italia, ma anche dagli Stati Uniti, dalla Spagna, dal Brasile, dalla Francia e dalla Russia. Alcune delle appassionate di ricamo sono venute ad incontrarmi durante i mercatini, dove a volte espongo e vendo le mie creazioni. Una signora mi ha addirittura raggiunta a Bosco Chiesanuova, dove mi trovavo per una mostra-mercato, dopo aver viaggiato da Lucca a Verona sulla moto solo per incontrare me! Mi è anche capitato di essere riconosciuta all’interno di una famosa fiera del settore da un gruppo di signore siciliane, che mi hanno comunicato tutto il loro entusiasmo, abbracciandomi e baciandomi con calore. Di fronte a queste manifestazioni d’affetto rimango stupita e anche un po’ imbarazzata perché, dal momento che sono una persona riservata e timida, mi sembra impossibile che tanta gente provi stima e simpatia nei miei confronti, affezionandosi a me solo via internet.”

Sono tante infatti  le soddisfazioni, le sorprese e i gesti gentili che le followers rivolgono a Claudia, che è stata persino invitata a recarsi alle Canarie per tenere dei corsi. Lavora molto su commissione ed alcune sue creazioni con ago e filo sono state anche pubblicate sulla rivista “Casa creativa”.

“Quello che mi colpisce di più – conclude Claudia – è che alcune persone mi scrivono per ringraziarmi per la mia presenza on line, perché dicono che il blog porta nella loro vita, caratterizzata a volte da momenti difficili, un pizzico di serenità. Mi lusinga ma mi stupisce al contempo essere importante per queste persone, pensare che i miei lavori possano in qualche modo portare positività.”

lavanda e lilla
Il banner del blog di Claudia Valicella presente sul nostro sito

E invece non è per niente difficile credere che lavandaelilla.com possa comunicare queste sensazioni, perché dalle foto dei lavori, dalle parole che Claudia scrive a proposito della sua passione, da come si racconta attraverso i suoi viaggi spirituali, dalla sua attenzione per la natura si riesce a percepire la gioia delle piccole cose della vita quotidiana, che rendono tutto più lieve.

Ora il blog di Claudia è presente anche sulla home page del nostro sito, ed è possibile raggiungerlo semplicemente cliccando sul banner che riproduciamo qui sopra e che trovate nella colonna laterale.

Articolo precedenteLugagnano: torna il Trofeo Aldo Panarotto e Massimo Brentegani. Da stasera sul campo parrocchiale
Articolo successivoMemorial Apostoli: domenica 7 giugno a Lugagnano si gioca l’undicesima edizione
Nata a Verona nel 1977, si è diplomata al liceo classico e ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona. Sposata, con due figli, insegna Lettere presso il Liceo Medi di Villafranca. Lettrice appassionata, coordina il Gruppo Lettura della Biblioteca di Sona.