L’Assessore Dalla Valentina: “Incidenti e vandalismi sono costi per la comunità”

Nelle scorse settimane su questo sito abbiamo segnalato alcune situazioni di cattiva manutenzione delle nostre frazioni, talvolta causati da incidenti oppure da atti di vandalismo. Su alcuni dei casi portati all’attenzione pubblica è intervenuto l’Assessore alle Manutenzioni Gianfranco Dalla Valentina (nella foto), per spiegare cosa è stato fatto e cosa si intende fare.

 

“Il Comune di Sona ha un estensione molto importante, pari a quasi 42 kmq. Avere sott’occhio costantemente tutto il territorio è assai difficile. Fortunatamente la cittadinanza è molto attenta e non fa mancare corrette segnalazioni su carenze di vario tipo. Il Comune – spiega l’Assessore Dalla Valentina – cerca di intervenire prima possibile, ma molto spesso, anche per fare semplici lavori di manutenzione, ci sono lungaggini assai difficili da comprendere, anche da chi, come il sottoscritto, ci si scontra quotidianamente da più di un anno. Talvolta riusciamo ad intervenire velocemente. E’ il caso del segnale abbattuto alla rotonda di via Don Bosco a Lugagnano. Il fatto è avvenuto il venerdì notte. Il mercoledì successivo, in mattinata, il segnale era già stato ripristinato”.

 

“La stessa cosa è successa per la segnaletica e paracarro sulla pericolosa curva di San Rocco, abbattuta una decina di giorni fa, e ripristinata in questi giorni. Però mi piacerebbe – prosegue Dalla Valentina – che, accanto alla sollecitudine nel segnalare questi disservizi, ci fosse anche collaborazione nell’individuare gli autori di questi danni, i quali il più delle volte poco dignitosamente si danno alla macchia dopo aver fatto il danno. La nostra Polizia Locale ha fatto qualche domanda per individuare i colpevoli di questi danni, ma sembra che questi riescano sempre a volatilizzarsi, lasciando sul terreno soltanto tracce e pezzi di macchina”.

 

“Riparare un danno ha un costo. Non è da meno un segnale distrutto. Questi sono costi che ricadono sulla collettività, pertanto sarebbe  corretto che chi compie questi danni, seppur involontariamente, si accollasse le spese. Per quello – indica l’Assessore – lancio un appello ad una maggior collaborazione, anche nell’addossarsi le giuste responsabilità o nell’individuare i responsabili. E’ il caso della fioriera a Lugagnano, sull’angolo di via Fiume, divelta a fine agosto. Concordo con chi mi segnala che tutt’ora lascia un messaggio di degrado del paese. Ma in questo caso, il responsabile del danno ha onestamente denunciato l’incidente e questo ci permette di addebitare i costi della riparazione, che non sono indifferenti, all’assicurazione. La lentezza nella riparazione è legata al fatto che stiamo attendendo la definizione  della pratica assicurativa, senza accollare ulteriori costi alla collettività”.

 

“Gli amministratori o il Comune, non sono qualcosa di alieno rispetto ai cittadini. Pure noi siamo cittadini che vediamo e viviamo i disservizi sul territorio, con l’aggravante che in molti casi ci vediamo impotenti nel risolvere i problemi. Dobbiamo riscoprire il senso della cosa pubblica. La cosa pubblica – termina l’Assessore Dalla Valentina – non è di qualcun altro o del Comune: è di tutti noi. Se collaboriamo tutti assieme  si potrebbe vivere in paesi decisamente migliori”.

 

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews