Le rilevazioni sull’andamento del virus a Sona di quest’ultima settimana, dopo qualche giorno di sostanziale stabilità, sembrano indicarci che la pandemia, nel nostro territorio, ma anche nella quasi totalità della nostra provincia, sta assumendo contorni meno truci che ci consentono di guardare alle prossime festività con un minimo di ottimismo.

Prima di vedere nel dettaglio il riassunto di questi ultimi giorni di rilevazione va ricordato che il fatto che il numero dei pazienti positivi al coronavirus sia in calo non significa che il virus è stato debellato; significa che le persone che vengono contagiate giornalmente sono state, in questi ultimi giorni, in numero inferiore rispetto a coloro che sono usciti dalla malattia. Un -3 in tabella, quindi, può significare che se ci sono stati 5 nuovi casi di persone per le quali è stato individuato il virus e 8 che sono guarite.

Questo potrebbe spiegare anche l’andamento della curva, che, se per Sona manifesta anche oggi un leggero miglioramento rispetto ai giorni precedenti, per altri Comuni il numero degli “attualmente positivi” è tornato a salire.

Probabilmente è questo andirivieni dei numeri che non consente a nessuno di cantare vittoria ed anzi, per certi aspetti, la situazione sembra essere tale da dover prepararsi ad una nuova gestione dell’epidemia negli ospedali. Attenzione, quindi, non abbassiamo né la guarda e tanto meno la mascherina, continuiamo ad applicare le regole con serietà e con costanza, cosicché si possa sperare che anche questa ondata di pandemia diventi presto un cattivo ricordo

Questi i numeri degli attualmente positivi che sono stati diffusi nell’ultima settimana:

Come si vede, nel nostro territorio i numeri degli “attualmente positivi” sono stati sempre in calo; in altri Comuni presi a campione, viceversa, l’ultimo giorno di rilevazione ha visto una nuova crescita delle persone colpite dal virus (Verona in particolare, ma anche Villafranca si è riportata sui valori dei giorni precedenti; lieve l’incremento che c’è stato a Bussolengo).

Rapportati alla popolazione residente, questi nuovi numeri ci dicono che a Sona, ad oggi la situazione è un po’ migliorata e ci troviamo un po’ sopra la curva della media (praticamente se all’inizio della settimana avevamo 1 persona colpita dal virus ogni 90 residenti, oggi abbiamo una persona colpita dal virus ogni 128 residenti).

Il grafico che rappresenta questa tabella ci mostra con più chiarezza l’andamento della pandemia a Sona rispetto ai Comuni limitrofi.

Una situazione analoga possiamo osservarla anche per i Comuni con più di 15mila abitanti.

In questo grafico è evidente l’altalena dei numeri che si è verificata in molti comuni; le curve di Legnago e Cerea evidenziano molto bene questo aspetto e anche a Bovolone la curva non è stata particolarmente lineare.

Il grafico ci mostra anche come nell’ultima giornata, quasi tutti i Comuni oggetto della rilevazione hanno manifestato un più o meno marcato rialzo dei positivi (ricordiamo che in questi nostri grafici, la situazione migliora quando la curva tende verso l’alto). Sona, San Giovanni Lupatoto, Zevio e Valeggio sul Mincio, i Comuni dove si è conservato il trend positivo dell’ultima settimana; Bovolone il Comune dove l’inversione di tendenza si è manifestata con numeri più marcati (sempre con riguardo alla popolazione residente).

Questa la tabella che ha originato il grafico.

Il miglioramento sostanziale del rapporto “Popolazione residente”/”Attualmente positivi” a Sona è evidente se si analizza la curva dei contagi di Sona, di Verona e della Media Provinciale.

Quindici giorni or sono, a Sona la situazione si manifestava in modo più grave che non a Verona e nella provincia, oggi a Sona possiamo dire di essere in linea con le medie provinciali.

Prima di visualizzare la tabella che riepiloga, in per mille, la situazione nella nostra provincia, ci sia consentito, per una volta andare a vedere cosa è successo in casa d’altri, in particolare andiamo a vedere quali percentuali di persone sono risultate positive al Virus del Covid19 in zone dove le autorità hanno disposto l’esecuzione di uno screening di massa.

Scopriamo così che, qualche giorno fa, nell’intera provincia di Bolzano la percentuale dei positivi è stata del 1% (10 per mille) circa, in Slovacchia la stessa misurazione ha dato percentuali che si aggirano intorno all’1,6% (16 per mille).

Per noi questi dati assumono un significato particolare perché ci dicono che i numeri che ci vengono forniti quotidianamente, pur con le difficoltà che abbiamo evidenziato in precedenti interventi e nonostante l’altalenarsi delle modalità di rilevazione cui abbiamo assistito, ci dicono la verità.

La situazione nei prossimi giorni si manterrà su questa linea? È arduo dare una risposta a questo quesito; ieri (2 dicembre) in Veneto è emerso che su 47.124 tamponi eseguiti, 2.792 sono risultati positivi; in termini percentuali il 5,92% (59,2 per mille).

Questa la tabella provinciale:

Sona, in questa particolare classifica, si trova al 55esimo posto (la scorsa settimana era in 61esima posizione).

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione della pandemia Covid nel Comune di Sona nella sezione speciale del sito del Baco.