La Zattera va in scena a Sona

La compagnia teatrale La Zattera, attiva da alcuni anni in paese, si presenta al pubblico di casa con una nuova produzione che andrà in scena al Teatro Parrocchiale di Sona: la commedia in tre atti di Fosco Baboni intitolata “Vacanza Premio“, ovvero la baronessa di Montelepre.

 

La commedia, presentata in dialetto veronese, racconta le divertenti vicende di una famiglia di contadini alla quale la vincita di un premio insperato rischia di cambiare la vita nientemeno che con un matrimonio nobiliare. Attraverso equivoci e rivelazioni la storia si dipana divertente per i tre atti fino al felice scioglimento.

 

La commedia, adatta ad un pubblico familiare è inserita nell’ambito delle attività del comitato di gestione del Teatro Parrocchiale che da tempo è impegnato a valorizzare questa importante struttura di aggregazione sociale.

 

Rappresentazioni presso il Teatro Parrocchiale di Sona
Venerdì 19 febbraio ore 21
Sabato 20 febbraio ore 21
Domenica 21 febbraio ore 16

Ingresso unico 5 euro

Personaggi ed interpreti
Piero, contadino – Daniele Musitelli
Pasqua, sua moglie – Elena Mantovanelli
Teresa, sua figlia – Annalisa Meneghelli
Rosina, vicina di casa – Luciana Boron Zenti
Selmin, fameo – Andrea Bertasini
Don Giuseppe, parroco – Massimo Cigolini
Il Barone – Carlo Zancanaro
La Direttrice d’Hotel – Irma Bertagnoli
La Turista – Diletta Cigolini
Il Narratore – Mario Tommasi

Regia di Daniele Musinelli

 

Articolo precedenteAltri indagati per la Nord Bitumi
Articolo successivoRagazzo sotto il treno a San Giorgio
Enrico Olioso
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.