La Ronda della Carità domenica a Sona per una raccolta di coperte ed indumenti

L’inverno è alle porte e, come ogni anno, in questo periodo si diffondono sul territorio veronese le raccolte di coperte e di indumenti a favore di persone senza tetto ed in stato di forte marginalità economica e sociale, a cura dell’associazione di volontariato Ronda della Carità di Verona.

Anche Sona sarà coinvolta in una raccolta straordinaria domenica 12 novembre dalle 8 alle 12 con punto di raccolta presso le opere parrocchiali.

In particolare, i responsabili di questa associazione di carità veronese, di cui fanno parte come volontari anche alcune persone di Sona, segnalano la necessità di coperte, preferibilmente di lana o pile in quanto non voluminose, e di indumenti e scarpe.

Riguardo gli indumenti e le scarpe, la richiesta riguarda i seguenti capi.

Abbigliamento da uomo:

  • Jeans e pantaloni sportivi fino alla taglia 54.
  • Giacconi fino alla taglia 54.
  • Felpe con o senza cappuccio.
  • Magliette maniche corte e lunghe.
  • Camicie.
  • Tute complete o anche solo giacche o pantaloni.
  • Maglioni.
  • Calze corte e lunghe ben tenute ed appaiate.
  • Berretti e guanti.
  • Intimo nuovo.
  • Scarpe sportive ben tenute appaiate.

Abbigliamento da donna:

  • Jeans, fuseaux, e pantaloni sportivi.
  • Felpe, pile.
  • Magliette o maglioni.
  • Giacconi.
  • Intimo nuovo.

L’associazione ringrazia fin d’ora per la partecipazione; sono infatti più di 250 le persone che ogni sera incontra nelle strade di Verona nel servizio di distribuzione pasti, coperte ed indumenti e la partecipazione dei cittadini è sempre più importante e necessaria. Per eventuali necessità organizzative di consegna è possibile contattare i referenti sul territorio Ezio (339 2747258) o Anna Maria (348 8747485).

Enrico Olioso
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.