La recensione del Baco: “The help” di Kathryn Stockett

Trama e Recensione:

È l’estate del 1962 a Jackson, in Mississippi. La storia contrappone la vita delle donne bianche e benestanti a quella delle loro cameriere di colore, che lavorano al loro servizio ogni giorno.

Ogni giorno le donne di colore indossano la loro uniforme pulita e stirata alla perfezione, lasciano i loro figli a casa e vanno a prendersi cura di quelli delle signore bianche, troppo impegnate ad organizzare eventi o a fare shopping per occuparsi della casa o della prole.

cover-the-help“The Help” non è una semplice descrizione del Sud oppresso ancora dal razzismo ma una storia di coraggio al femminile, di una ragazza bianca e di alcune cameriere nere, che alzano la testa di fronte alle continue umiliazioni e all’ignoranza di chi le vorrebbe sottomesse.

E’ un libro da regalare alle amiche perché in compagnia di Skeeter, Aibileen e Minny si scopre il valore dell’amicizia e della solidarietà al femminile,la forza di lottare per la dignità di tante persone stanche di piegare la testa per necessità, di essere sfruttate tra l’indifferenza dei bianchi, convinti che le leggi sulla segregazione razziale siano naturali.

Tema centrale è anche l’emancipazione femminile più in generale, perché le donne benestanti dell’epoca, pur vantando condizioni migliori rispetto alle loro domestiche, non si rendono completamente conto di essere vittime di una società maschilista, che le vuole capaci solo di fare un buon matrimonio e generare figli ma le vede con sospetto se laureate e lavoratrici.

Skeeter, una delle protagoniste, si rende conto che in fondo bianche e nere sono molto più simili di quello che credono e il loro destino non è molto diverso, nonostante la classe sociale: “Allevano un bambino bianco, che vent’anni dopo diventa il loro datore di lavoro. É paradossale, perché noi vogliamo bene a loro e loro a noi… e noi non gli permettiamo neppure piú di usare il nostro bagno dentro casa”.

La Scheda

“The help” di Kathryn Stockett, edizioni Mondadori, 2011, pp. 526.