La Protezione Civile nelle scuole del Comune. Per insegnare ad affrontare le emergenze

Tra la fine di aprile e i primi di maggio riprendono gli incontri della Protezione Civile di Sona con gli studenti delle scuole elementari del nostro Comune.

In totale saranno nove classi (quattro a Lugagnano, due a Sona, due a Palazzolo e una a San Giorgio) con più di 200 bambini coinvolti. L’iniziativa è resa possibile grazie alla stretta collaborazione tra S.O.S., l’Assessorato alla Scuola del Comune di Sona, i dirigenti scolastici e il corpo insegnanti.

L’intervento, di carattere formativo ed informativo, ha lo scopo di avvicinare i “futuri cittadini” della nostra comunità alla conoscenza della Protezione Civile e delle sue peculiarità.

Il materiale utilizzato è rappresentato da slides con le quali sarà presentato il S.O.S., illustrando le funzioni di pubblica utilità svolte nella comunità, tra le quali appunto anche la Protezione Civile.

Altre slides introdurranno la tematica dei terremoti e di quali sono i comportamenti da tenere al verificarsi di queste calamità naturali. Verrà proiettato poi un film, nella forma del cartone animato, sul questa tematica come preludio ad un gioco, che verrà fatto assieme ai bambini, per verificare e migliorare il livello di apprendimento delle tematiche trattate.

“Cercheremo di stimolare nei bambini lo spirito di attenzione e rispetto per l’ambiente e i comportamenti virtuosi e solidali verso le persone in difficoltà” – spiegano dal S.O.S.

Gli incontri nelle scuole si tengono dal 26 di aprile fino al 2 di maggio, avranno la durata di cinquanta minuti ciascuno e saranno coinvolti dieci operatori della Protezione Civile.

“Quello di quest’anno – indicano sempre i responsabili del S.O.S. – rappresenta il secondo intervento che facciamo presso le scuole elementari. L’anno scorso è stata la volta delle classi quinte. La ferma intenzione di tutti gli attori coinvolti è che questa iniziativa diventi una costante del Piano Formativo delle nostre scuole”.