La Protezione Civile di Sona si addestra sulle comunicazioni per intervenire in caso di calamità

Purtroppo capita a ciascuno di noi di accendere la televisione e sentire notizie provenienti dal territorio nazionale di eventi meteorologici estremi, calamità legate al dissesto idrogeologico ed incidenti dovuti alla mano dell’uomo.

In tutti questi casi vediamo diverse figure che intervengono in soccorso delle popolazione colpite. Tra di loro sono sempre presenti ed in prima linea i volontari in divisa gialla della Protezione Civile, sempre pronti, preparati e professionali nella loro opera di aiuto.

Questa professionalità è strettamente legata alla costante e approfondita opera di preparazione alla quale si sottopongono questi volontari.

Tra questi abbiamo anche la squadra di Protezione Civile SOS Sona, che proprio nell’ambito della propria attività addestrativa è stata impegnata nello scorso fine settimana in un’esercitazione denominata “Etere 2017”.

Scopo dell’esercitazione era quello di addestrare i nuovi volontari all’uso degli apparecchi radio e verificare la copertura radio su tutto il territorio comunale.

Circa venticinque volontari si sono ritrovati nell’area antistante la baita di Palazzolo, sabato mattina 16 settembre, per allestire il campo base e installare la base radio. Poi con una cartografia adeguata, sono stati simulati diversi incidenti nelle diverse località del territorio comunale e i volontari sono stati inviati in questi luoghi, per verificare la loro conoscenza dei luoghi e l’effettiva ed efficace copertura radio di ogni angolo del nostro Comune.

Va da se l’importanza che può avere la verifica del corretto funzionamento degli apparecchi radio; un’attività di soccorso è fortemente limitata se non si riesce a comunicare.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews