La montagna si proietta in collina, seconda edizione. Ecco il programma completo

La montagna si proietta in collina è il titolo della rassegna di film di montagna giunta alla sua seconda edizione e nata da una idea della commissione teatro di Sona e che ha potuto concretizzarsi grazie alla collaborazione con gli organizzatori del famoso “Film Festival della Lessinia” ed in prima persona del suo ideatore Alessandro Anderloni.

E’ una serie di 4 serate che saranno realizzate presso il Teatro Parrocchiale di Sona collocate il venerdì sera a partire dal 23 gennaio e che si concluderà il 13 febbraio con l’eccezionale presenza di “Gnaro” Silvio Modinelli famoso alpinista di fama mondiale.

L’organizzazione attende tutti gli appassionati della montagna e gli amanti della storia e delle tradizioni di un territorio come quello della Lessinia, da cui numerosi degli attuali residenti nel nostro territorio provengono.

Di seguito il programma che, ricordiamo, si svolgerà presso il Teatro Parrocchiale di Sona.

Prima serata
VENERDÌ 23 GENNAIO ORE 21.00
L’è uscìa (E’ così)
di Urs Frey e Mike Wildbolz
24’, Svizzera, 1999
Renzo Maroli vive in una casa isolata sui ripidi pendii della Val Bregaglia. Lassù gli fanno compagnia solo i suoi animali: “ Senza una donna posso starci, ma senza le mucche mai “. Dall’alto della sua cascina, a strapiombo sulla valle, questo pastore settantenne, parla della solitudine come un dono di Dio e osserva il mondo che, laggiù, si trasforma mentre lui rimane indissolubilmente legato alla sua terra.

Eco delle montagne. Il viaggio della parola
Di Andrè Costantin
44’, Brasile, 2008
Un affascinante e intricato viaggio linguistico: emigranti veneti, partiti un tempo dagli Altipiani di Asiago e dai Monti Lessini, parlano ancora l’antico idioma cimbro, nello stato di Rio Grande do Sul, in Brasile. La memoria di questa lingua antica, e ormai quasi perduta, diventa un ponte tra due realtà così lontane geograficamente, seppur legate da un vincolo di storia tradizioni e ricordi. Presenterà la serata Vito Massalongo, presidente del Curatorum Cimbricum Veronese

Seconda serata
VENERDÌ 30 GENNAIO ORE 21.00
OSSignùr ! La montagna assistita
di Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino
62’, Italia, 2008
OSSignùr ! E’ l’esclamazione più spontanea e frequente in Piemonte. Ma gli OSS sono anche gli operatori –socio-sanitari che svolgono un servizio di assistenza a domicilio per tutte quelle persone che si trovano a vivere in qualche condizione di disagio, o più semplicemente anziani, che vivono soli, nelle contrade più isolate, della Valle Varàita. Non sempre servono cure sanitarie …

Journey of a Red Fridge ( Il viaggio di un frigo rosso )
Di Natasa Stankovic e Lucin Muntean
52’, Serbia, 2007
Hari Rai ha 17 anni, vive in un piccolo villaggio dell’Himalaya nepalese. E’ uno studente, ma deve lavorare come portatore per potersi pagare gli studi. Questa volta ha l’incarico di portare un frigorifero rosso dalla cima della montagna alla città a valle. Attraverso lui ci avviciniamo alla gente e scopriamo lo stile di vita di questa regione. Presenterà la serata Alessandro Anderloni presidente del Lessinia Film Festival

Terza serata
VENERDÌ 6 FEBBRAIO ORE 21.00
Lessinia: un mondo suggestivo … e perduto!

Di Giorgio Pirana
15’, Italia, 2008
Per adempiere a un tacito accordo siglato con il nonno paterno, emigrato in America agli inizi del novecento, un giovane uomo visita la Lessinia. Arrivato nella terra del nonno, si acorge, però, che essa ha cambiato volto; l’ambiente è compromesso da un intervento umano invadente e distruttivo: cave, case, piste da sci e tralicci. Lo prende un senso di smarrimento, un nodo alla gola che però non chiude le porte alla speranza.

Contrabbandieri in Lessinia
Di Giorgio Pirana
60’, Italia, 1998
… Alle difficoltà del terreno, si aggiunge il controllo delle guardie e inizia così un gioco di astuzie, nascondimenti, fughe, che si trasforma ben presto in una lotta sempre più aspra, con arresti, vendette, sfruttamenti e morti. Sona fatti che fanno parte della “storia “ dei Cimbri negli anni che vanno dal 1866 al 1918. Un periodo lungo, sofferto, che non può essere trascurato da chi voglia conoscere a fondo la gente della montagna della Lessinia. ( Dino Coltro) Presenterà la serata il regista Giorgio Pirana

Quarta serata
VENERDÌ 13 FEBBRAIO ORE 21.00
Serata con Silvio “Gnaro” Modinelli
Viaggia insieme a me
Il mio k2

Ospite speciale della serata: Silvio Modinelli

Silvio Mondinelli nasce il 24 giugno 1958 a Gardone V.T. Dal 1978 a Alagna Valsesia svolge servizio nella Guardia di Finanza, ma soprattutto compie le prime ascensioni sul Monte Rosa. Dal 1984 inizia la sua attività alpinistica extraeuropea conquistando numerosissime vette. Nell’ambiente alpinistico Gnaro è conosciuto non solo per aver scalato tutte le 14 montagne che superano gli 8000 mt senza aver mai fatto uso di ossigeno, quanto ai molteplici soccorsi effettuati durante le sue spedizioni, anche se ciò poteva costare il fallimento del tentativo di scalata alla vetta. Da diversi anni, accanto all’associazione Amici del Monte Rosa è impegnato a promuovere iniziative di concreta solidarietà verso le popolazioni delle valli Himalayane. Presenterà G.Carlo Pellizzari