La Lettera. “Troppi pericoli per i pedoni a Lugagnano in via San Francesco e via Carducci”

Ascolta questo articolo

Gentile Redazione,

cogliamo l’opportunità dello spazio che ci offrite per segnalare la gravità di due situazioni del paese di Lugagnano, precisamente nella zone del Borgo (Via San Francesco) e di Via Beccarie.

Nella zona Borgo, l’intersezione tra via San Francesco e Via Carducci, a ridosso della rotonda nuova che raccorda via Salazzari, sta diventando un punto pericolosissimo in quanto:

– molte auto, provenendo da Sona e da Caselle, anziché percorrere via Don Bosco, percorrono a tutta velocità via Carducci, passano davanti alle Scuole Medie sempre ad altissima velocità (che fine hanno fatto i dossi artificiali che erano presenti e sono stati tolti, sembra, per una gara ciclistica???), arrivano sempre ad altissima velocità al “curvone” posto a gomito alla fine della strada, e percorrono con slalom tra auto parcheggiate la parte finale di via Carducci.

– Tale tratto di via Carducci non è adeguato al passaggio di due sensi di marcia, al parcheggio delle auto, al passaggio a piedi e in bici di bambini che vanno a scuola.

– Mancano le strisce pedonali a ridosso dell’incrocio tra via San Francesco e Via Carducci: un qualsiasi pedone è costretto a spostarsi sulla rotonda per attraversare, punto tra i più critici di attraversamento.

– La rotonda, se percorsa da via San Francesco in direzione Verona, è stata costruita con uno “scanso” da creare un “virtuale ostacolo” che permetta di ridurre la velocità: tale sistema funziona ma chi ha progettato tale passaggio si è dimenticato dei ciclisti. Non passano infatti contemporaneamente auto e bici e questo, vi assicuriamo, rende pericolosissimo il punto.

– La strada via Carducci deve assolutamente diventare, nel punto più stretto, a senso unico di marcia, o a traffico limitato, magari privilegiando chi porta i bimbi a scuola e all’asilo e i residenti.

Nella zona Beccarie sta peggiorando la situazione in quanto:

– Via Beccarie non ha nessun attraversamento pedonale! Dalla rotonda di via San Francesco sino alla contrada Salvi di Verona non è previsto un solo attraversamento pedonale. Ogni qualvolta qualcuno, di provenienza da Via De Amicis o da Via Messedaglia, vuole attraversare, rischia la vita.

– Via Beccarie deve essere monitorata per la velocità dei veicoli in transito. Come residenti vi assicuriamo che quotidianamente passano auto a velocità ben superiore ai 90 km orari. E’ inutile ricordare quanto accaduto al Carabiniere di Sommacampagna, voi stessi siete stati vicini in quel momento.

Un residente ha già consegnato questa lettera e ha avuto modo di parlare con il signor Sindaco, altri con l’Assessore Pesce, altri hanno segnalato la problematica ai Vigili: la preoccupazione è di genitori che vivono in questa zona sempre più trafficata e sempre più pericolosa.

I residenti di Via Beccarie e Via San Francesco a Lugagnano