La lettera. “Serve attenzione fuori dalle scuole del Comune di Sona, per evitare contagi e problemi”

La Lettera

Innanzitutto, vi ringrazio per il vostro prezioso lavoro e vi chiedo un aiuto ulteriore nella sensibilizzazione.

Dopo tanta attenzione messa per combattere il Coronavirus in tanti ambiti, in questi giorni accompagnando i ragazzi a scuola (in particolare alle medie) ho notato molti che attendono fuori dalla scuola senza rispetto delle distanze (inevitabile) senza mascherina o con la mascherina indossata male.

La scuola non ha competenza perché sono fuori dal cancello, il Comune non se ne occupa, i genitori probabilmente sono i primi che non stanno attenti.

Credo sia un vero peccato rischiare di vanificare tutta la fatica fatta con possibili conseguenze che possono andare da grandi disagi (es. richiusure o quarantene) a seri problemi alla salute.

Purtroppo fare attenzione che i propri figli si comportino correttamente non basta, perché la mascherina serve per proteggere soprattutto gli altri. E un genitore non può andare a richiamare figli di altri, tanto più che spesso i ragazzi si comportano in questo modo per l’indifferenza o il negazionismo dei genitori. Spero possiate aiutare a sensibilizzare.

Giancarlo Pippa