La lettera: “Povero servizio postale di Sona!”

Ascolta questo articolo

La Lettera

Vorrei segnalare un evidente disservizio nel recapito della posta nella mia zona (Bosco, zona di Sona, via Verona e traverse). E’ dal 28 giugno scorso, ad esempio, che, nel mio caso non mi viene più recapitata posta, quando in media precedentemente ogni due giorni ricevevo missive. Il postino lo vedevo ogni giorno a distribuire, adesso si è come volatilizzato.

Non solo, ma il sistema e-mail mi conferma di spedizioni avvenute dal tal luogo ed in tal data. Sembra un po’ che tutti sappiano della cosa, visto che sono diversi i cittadini che si lamentano. Io ho cercato di capirne un po’ qualcosa e parlando telefonicamente con addetti al settore in loco ed in provincia è saltato fuori anche chi, senza mezzi termini, dice che l’amministrazione comunale ignora il problema. La cosa, a dir il vero, è sembrata anche a me da una telefonata intercorsa col Comune.

Vorrei far notare ai responsabili della cosa pubblica di Sona, eletti per il servizio dei cittadini, che il servizio postale è il primo dei servizi di cui una comunità civile ha il diritto di usufruire in libertà, garanzia e sicurezza. Pertanto hanno il sacrosanto dovere di interessarsi cosa succede alla distribuzione locale della posta quando dei cittadini si lamentano in un settore così delicato.

Rolando Gaspari