La Lega Nord apre la campagna elettorale

Ascolta questo articolo

Con un giornalino di quattro pagine, consegnato in quasi tutte le case del Comune qualche giorno prima di Natale, la Lega Nord di Sona ha dato ufficialmente il via alla propria campagna elettorale per le amministrative di primavera.

“Il 2012 è stato per la sezione Lega Nord Liga Veneta di Sona, un altro anno molto intenso di attività, sia sotto il profilo amministrativo del Comune, che sotto il profilo delle attività politiche di partito” – scrivono i militanti del Carroccio. Che ricordano come “nella primavera del 2013 ci saranno le elezioni amministrative per il rinnovo del Consiglio Comunale e l’elezione del Sindaco e che quindi tutti dovremo essere impegnati a sostenere la ricandidatura del nostro Sindaco Gualtiero Mazzi”. La Lega si dice convinta che Gualtiero Mazzi “nei cinque anni passati abbia dimostrato di saper amministrare bene, con passione, competenza e attenzione alle esigenze della nostra comunità”. “Ovviamente – conclude il Carroccio di Sona su questo argomento – proponiamo la candidatura anche agli alleati che in questi anni hanno lavorato assieme con leale collaborazione e senso di responsabilità, ma anche a nuovi soggetti politici che intendono proporsi in alleanza con la Lega a sostegno del Sindaco”.

Ampio spazio viene dato all’attività svolta dalla società Acque Vive, evidentemente ritenuta parte della famiglia leghista. “La società Acque Vive ha sempre rappresentato per il nostro Comune – si legge infatti nel giornalino – un importante punto di riferimento per diversi servizi a favore dei nostri cittadini e del nostro territorio; dal mercato ortofrutticolo alla produzione, alla gestione e manutenzione del verde pubblico comunale, che ha visto l’instaurarsi di ottimi rapporti di collaborazione con diverse associazioni di volontari, che hanno permesso un indubbio salto di qualità nella gestione dei parchi giochi e di tutte le aree verdi comunali in genere. Ma sicuramente il più importante risultato dei tre anni di presidenza di Agostino Chiarel, è stato l’approvazione del progetto e l’avvio dei lavori di rifacimento della copertura del Mercato delle pesche, con la bonifica dell’amianto e la posa di un moderno impianto fotovoltaico sul nuovo tetto, oltre ad altre importanti opere di riqualificazione e ammodernamento dell’intero immobile. Altro importante risultato è rappresentato dall’accordo fatto con Acque Veronesi per la realizzazione di importanti opere fognarie che andranno a completare la rete fognaria comunale, tali opere vedranno impegnate risorse per circa 1.300.000,00 euro, interamente finanziate da Acque Vive con un mutuo concesso dalla Cassa Depositi e Prestiti. Questi sono fatti, il resto sono chiacchiere da osteria di chi per invidia sa solo criticare”.

Ad intervenire sono quindi gli Assessori in quota lega, Rossi e Vantini, che ricordano le opere realizzate o in fase di realizzazione, quali “il completamento della riqualificazione della strada interna di Palazzolo (via Bellaria di Sopra) dalla chiesa fino al cimitero (rimane da fare la rotatoria in Via Santa Giustina, opera a carico di privati che partirà entro breve e che completerà in modo funzionale l’intervento); sempre a Palazzolo sono stati completati i lavori di ristrutturazione degli spogliatoi negli impianti sportivi (con un contributo parziale della Regione); come ogni anno, consistenti somme sono state destinate alle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria negli edifici comunali (scuole, casa di riposo, ecc.) e nelle aree verdi e parchi giochi, stanno procedendo le varie fasi per l’adeguamento sismico degli edifici scolastici; si sta completando la sostituzione dei corpi illuminanti degli edifici comunali con lampade a basso consumo; dopo l’affidamento dei servizi per la “gestione calore” degli edifici comunali, è stato appaltato un servizio simile per la gestione della illuminazione pubblica, anche questo al fine di garantire un risparmio sui consumi e un rinnovo dei corpi illuminanti sulle strade; sono stati affidati i lavori per la realizzazione delle nuove cellette-ossario nel cimitero di Sona; è stato approvato il progetto per l’ampliamento del cimitero di Lugagnano; sono in fase di affidamento i lavori per la riqualificazione di Via Cao del Prà a Lugagnano che prevedono l’eliminazione dei pini marittimi e la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale, in questo contesto saranno ripristinati o realizzati, dove mancanti, alcuni tratti di marciapiedi in altre zone della frazione; entro breve partiranno i lavori per la realizzazione di un nuovo parcheggio in centro a San Giorgio; sono stati reperiti gli ultimi fondi necessari per la realizzazione della caserma dei Carabinieri a Sona, dell’isola ecologica per Sona e San Giorgio e della rotatoria sulla Regionale 11 a Bosco di Sona; si sta rivalutando la necessità per la realizzazione della nuova scuola materna a Lugagnano o interventi alternativi; oltre a tutto questo, sta procedendo un grande lavoro di programmazione futura per mezzo del P.A.T. (Piano di Assetto Territoriale) facendo seguito al Masterplan per la zona impianti sportivi, parco urbano e zona servizi a Lugagnano”.

Oltre agli auguri di Natale del Sindaco, spazio viene anche dato al tema del “vento dell’indipendenza che ha ripreso a soffiare anche nel Veneto” a seguito della mozione presentata al Consiglio Regionale del Veneto dal Movimento Indipendenza Veneta nello scorso ottobre. Nella mozione si chiede che venga indetto un referendum affinché i cittadini del Veneto si esprimano sul rimanere parte dello Stato unitario Italiano e diventare un’entità statuale propria. In questo passaggio si intuisce forte la mano di Palmarino Zoccatelli, vera anima della Lega Nord a Sona, che ha da sempre caro questo tema e che – evidentemente – non vuole farsi scavalcare a destra proprio su uno dei suoi cavalli di battaglia dal Movimento Indipendenza Veneta che probabilmente si presenterà anche a Sona.

Per quanto riguarda la strategia elettorale, è sempre più probabile che la Lega Nord di Sona – alla luce anche della conferma che voteremo con il doppio turno – si presenterà modulata su tre liste. Una lista ufficiale con i simboli del Carroccio e almeno due liste di appoggio. Per quanto riguarda queste ultime una potrebbe essere messa in campo dal Consigliere Renato Farina di San Giorgio, con alcune persone anche di Lugagnano. Ma sembra che Farina stia incontrando qualche difficoltà nel dare vita a questa ipotesi. Un’altra potrebbe essere una “lista dei giovani”, per la quale si starebbe dando da fare in prima persona lo stesso Sindaco Gualtiero Mazzi, o una “Lista Tosi”, per spendere anche sul nostro territorio il nome forte e riconosciuto del Sindaco di Verona – e forse candidato Primo Ministro per la Lega alle prossime politiche – Flavio Tosi.