La forza dei volontari della Sagra di Lugagnano, che si conferma uno dei primi eventi estivi del veronese

Grandi numeri anche quest’anno per la sagra parrocchiale di Sant’Anna e San Rocco a Lugagnano, organizzata dal Circolo NOI e dal Comitato Carnevale dal 26 al 30 luglio (con una serata aggiuntiva il 31 causa il maltempo del sabato), che si conferma uno degli eventi sicuramente più importanti dell’estate veronese.

Il ricchissimo programma ha visto succedersi tanti appuntamenti, come la sempre apprezzata baby dance, la buona musica da ballo, la scalata alla cuccagna ed i fuochi artificiali. Presenti e molto frequentate anche la pesca parrocchiale di beneficenza e la mostra d’arte LUnART.

Tutte le sere, inoltre, si è potuta gustare dell’ottima cucina con piatti tipici, pizza con forno a legna, frittura di mare e dolci di produzione propria, con il consueto valore aggiunto del servizio al tavolo. In tema di qualità e attenzione all’ambiente va segnalato che anche quest’anno quella di Lugagnano è stato un evento plastica-free.

Non secondaria, infine, la constatazione che la sagra si tiene nel pieno e completo rispetto delle norme in materia di safety e security, con i varchi di accesso e tutte le altre prescrizioni previste. Una situazione sicuramente non scontata, considerato quanti eventi sono stati cancellati in provincia di Verona proprio per la complessità e gli oneri che comportano l’applicazione di queste norme.

A garantire la salute di tutti, come sempre preziosa la presenza del SOS di Sona.

Insomma, un appuntamento nel segno della qualità e dell’accoglienza, come è tradizione a Lugagnano. E come gli scorsi anni, una citazione ed una nota di merito particolare va rivolta ai tantissimi volontari, di tutte le età, che hanno donato qualità, passione e tempo prezioso perchè tutto funzionasse al meglio. Trasformando la sagra in un vero e proprio evento comunitario.

La Redazione

About La Redazione

Il Baco da Seta nasce del 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews

Related posts